Home Cronaca

25 aprile di sollievo: sette guarigioni in una giornata da celebrare

25 aprile 2020 – Per una volta le notizie sono buone. Il 25 aprile, importante giornata dedicata alla Liberazione, ha portato con sé il dato di sette guariti da Covid-19. L’Ats di Città Metropolitana di Milano non segnala nessun nuovo contagio e anche il triste conteggio dei decessi ha registrato una pausa. Sperando che questa tendenza continui anche nei prossimi giorni, Michela Palestra ha oggi celebrato la ricorrenza in una piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa vuota di persona, ma carica di significato. Chi volesse sentire (o risentire) le parole del sindaco trova il video a questo link.

Ecco invece cosa ha pubblicato oggi il sindaco Michela Palestra sul sito del Comune:

Al momento il portale dei dati ATS non registra nuovi contagi, mentre salgono a 30 le persone guarite dal Covid, +7 rispetto alla giornata di ieri. Ad Arese siamo arrivati a 133 persone positive al Covid 19 (tra cui 19 decessi e 30 guarigioni) dall’inizio dell’emergenza. Un sospiro di sollievo per la nostra città, una buona notizia che vorremmo dare ancora a lungo. Tuttavia, è fondamentale continuare a osservare le prescrizioni, con intelligenza e rigore. Questa è un’emergenza sanitaria senza precedenti e dobbiamo agire con cautela e prudenza.

Oggi abbiamo celebrato in modo “riservato” la cerimonia del 25 aprile. Ringrazio tutti i cittadini che ci hanno seguito via Facebook, rispettando le limitazioni che questa situazione impone. La responsabilità e la consapevolezza dimostrate rappresentano una bella immagine della nostra città.

Richiamo un estratto del discorso del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, un messaggio di speranza e di forza in cui tutti noi dobbiamo credere:
“La nostra peculiarità nel saper superare le avversità deve accompagnarci anche oggi, nella dura prova di una malattia che ha spezzato tante vite. Per dedicarci al recupero di una piena sicurezza per la salute e a una rinnovata capacità di progettazione economica e sociale: a questa impresa siamo chiamati tutti, istituzioni e cittadini, forze politiche, forze sociali ed economiche, professionisti, intellettuali, operatori di ogni settore. Insieme, possiamo farcela, e lo stiamo dimostrando”.

Michela Palestra, sindaco di Arese

© riproduzione riservata – Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese