Home Cronaca

A Rho In Laetitia Chorus è d’oro!

30 aprile 2012 – Le ragazze del coro In Laetitia Chorus di Arese hanno vinto al Concorso Corale Nazionale Luigi Toja, che si è svolto la scorsa domenica 22 aprile presso l’Auditorium Maggiolini di Rho. E’ stato un concorso molto difficile per l’elevato livello dei cori partecipanti ma alla fine il gruppo aresino si è aggiudicato la medaglia d’oro. In un Auditorium pienissimo di curiosi ed appassionati, si sono susseguiti diversi gruppi corali: maschili, femminili, misti e di diversi generi, dal gospel al sacro ai brani di montagna. Alla proclamazione del coro vincitore è stata tantissima la gioia che ha avvolto le ragazze di In Laetitia Chorus contagiando tutto il pubblico presente. Una volta salito sul palcoscenico per la consegna della targa e del premio il M.° Massimo Mazza ha invitato il suo coro a salire per prendere anche loro il meritato applauso. Una volta sul palco, al coro di Arese è stato richiesto a gran voce un bis che le ragazze hanno cantato con la solita grinta e bravura.

“Per quel che mi riguarda – commenta Massimo Mazza – è stata una vittoria sofferta ma meritata. Ed essendo sofferta per la bravura dei cori partecipanti, ti da ancora più gioia e soddisfazione. Poi sono veramente felice per le mie ragazze che stanno facendo un bellissimo lavoro corale sia sotto l’aspetto musicale sia sotto l’aspetto umano, e mi auguro possano sempre e costantemente migliorare. In Laetitia Chorus quest’anno ha partecipato a due concorsi e direi che i risultati sono eccellenti: medaglia d’ Argento al XII° Concorso Internazionale di Riva del Garda e, dopo poche settimane, medaglia d’ Oro al Concorso Corale Nazionale L.Toja di Rho”. E non finisce qui perchè il coro aresino si metterà nuovamente in gioco partecipando al Concorso Internazionale Seghizzi di Gorizia a metà luglio. “E’ già stata un’impresa – dice Mazza – essere ammessi al Concorso Internazionale Seghizzi, data la severissima selezione d’ ingresso, ora vedremo come andrà. La mia filosofia è che il risultato ottenuto al Concorso Luigi Toja” non è il punto di arrivo, ma il punto di partenza. Voglio infine dire brave alle coriste e ringraziare tutte le persone che ci sono state vicine”.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.