Home Cronaca

Abuso di alcol, sostanze, rete? Decido Io!

22 aprile 2015 – Lo scorso venerdì 10 aprile si è tenuto all’auditorium uno degli incontri del progetto Decido Io, finalizzato a un’educazione preventiva sull’abuso di sostanze, alcol e Internet. Il progetto, realizzato da Camilla Pietrantonio, con il sostegno di Rossana Caldarulo, dirigente dell’Ic Don Gnocchi, è stato avviato grazie alla sinergica collaborazione delle scuole, del corpo docenti, degli operatori scolastici, degli enti sul territorio, di figure professionali esterne, degli studenti e delle famiglie. Il pilot project ha visto coinvolte le classi della scuola media statale Silvio Pellico e del Centro Salesiano San Domenico Savio. “L’abuso di sostanze – spiegano gli organizzatori – l’intossicazione alcolica e la dipendenza da nicotina degli adolescenti sono problemi che interessano il Servizio Sanitario e il Sistema Educativo; è una questione sostanziale, da cui dipende la salute della popolazione nei prossimi anni. Conseguenze degli abusi sono, infatti, i rischi di incorrere in malattie, mortalità precoce, perdita di competenze sociali e relazionali”.

Il modello teorico cui fa riferimento Decido io è quello educativo/promozionale/preventivo, il cui modus operandi utilizza metodologie attive del lavoro di gruppo, coinvolgendo ciascun soggetto attraverso lezioni interattive, laboratori, dibattiti e cineforum. Il progetto ha seguito un lungo percorso della durata di un anno, accompagnato dall’educatrice Debora Sigismondo e dal monitore Alessandro Guida, operatore dell’area pace della Croce Rossa Italiana, comitato provinciale di Milano, che è certificata per il sistema di qualità conforme alla norma ISO 9001:2008 per l’erogazione di servizi di formazione. Gli aspetti legati alla dipendenza fisica e psicologica sono stati trattati da Sergio Astori, Medico Chirurgo Specializzato in Psichiatria e Psicoterapia, docente dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e dal farmacista Basano Federico. I genitori sono stati coinvolti attivamente con incontri serali tenuti da Patrizia Borrelli psicologa e psicoterapeuta, collaboratrice al progetto Nivalis e dallo psicoterapeuta Enrico Lombardi, Consulente del Tribunale di Milano.

Nella riunione del 10 aprile sono anche intervenute le Forze dell’Ordine operanti sul territorio, l’Arma dei Carabinieri nella persona del Maresciallo Capo Daniele Solfanelli, il Comandante della Polizia Municipale Mauro Bindelli e l’Agente di Polizia Locale, Marianna Santopaolo che hanno offerto il loro sinergico contributo rispondendo alle domande dei ragazzi emerse durante gli incontri. Le conseguenze più a lungo spettro sono state affrontate dall’avvocato Alice Di Lallo e dall’avvocato Fabio Gianisi che, con linguaggio chiaro e vicino ai ragazzi, nonostante la tematica difficile, hanno loro mostrato quali siano gli esiti di condotte illegali.

Gli ultimi appuntamenti con il progetto Decido Io saranno il prossimo 18 maggio alle ore 20.30 con la serata conclusiva in auditorium, dove verranno presentate le realizzazioni fatte durante l’anno, e alla festa della scuola il 5 giugno dalle ore 17.30.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese