Home Cronaca

Amianto: affidate analisi post bonifica

26 Giungo 2013 – Dopo la serie di rimostranze dei genitori che c’erano state ad Arese durante tutto il mese di maggio e che si erano concluse con il trasferimento dei giovanissimi alunni degli asili oggetto degli interventi di bonifica dall’amianto in via Roma (leggi qui), si ritorna nuovamente a parlare di questo argomento, questa volta da un punto di vista amministrativo e di gestione dei lavori e delle analisi. Come probabilmente si ricorderà, gli interventi di bonifica e manutenzione straordinaria degli asili erano stati deliberati dal commissario Anna Pavone nello scorso mese di maggio, per un totale di spesa prevista che si aggirava intorno agli 1,36 milioni di euro. Al termine degli interventi di bonifica il Comune dovrà però verificare l’idoneità dei locali ad accogliere nuovamente i bambini e, per questa ragione, ha previsto di condurre una serie di analisi Sem che serviranno per ottenere il certificato di restituibilità degli immobili da parte della Asl.

A questo riguardo l’amministrazione ha comunicato di avere affidato un prelievo dagli asili di 40 campioni ambientali (dieci per plesso) all’Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate – Unità operativa di medicina del lavoro, per un corrispettivo di 4.662,37 euro. Questi campioni saranno successivamente analizzati dall’Arpa che valuterà quindi l’esito della bonifica. La spesa che il Comune sosterrà per le analisi sarà pari a 25.700,00 euro. Contestualmente sono state anche affidate alla società P.I.Eco, per un totale di 1.488,30 euro, una serie di analisi Mocf per verificare l’eventuale presenza residua di fibre di amianto nell’aria e nella colla delle piastrelle.

Servizio di Marzia Marraudino

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese