Home Cronaca

Anche Lavezzi al Festival (e al TechCafé!)

11 luglio 2015 – Anche Mario Lavezzi, uno dei più noti compositori della storia della musica leggera italiana, ha assicurato la sua presenza alla serata finale del “Festival della canzone – Città di Arese”, che si svolgerà giovedì 24 settembre al Cinema Teatro. La sua conferma “ufficiale” è arrivata pochi giorni fa a seguito di un incontro avuto con il musicista, da parte di Enrico Borroni e di Paolo Maruca (presidente e vice-presidente dell’associazione “Alto Talento”, organizzatrice del “Festival”), nel quartiere di Brera, dove Lavezzi ha la sua sala di registrazione. “Lavezzi – dice Borroni – è senza dubbio, da qualche decennio, un nome importante della nostra musica leggera e ci è sembrato doveroso farlo intervenire al nostro festival, che vuole e deve essere sempre in crescita”.

Il musicista milanese è autore di tanti successi, che vanno da “Il primo giorno di primavera” a “Come sei bella”, da “E la luna bussò” fino alla più recente “Biancaneve”, per non parlare di tante canzoni scritte per Ornella Vanoni, per Fiorella Mannoia e per Loredana Bertè. Attualmente è anche presidente della “sezione musica” della Siae ed è il produttore di Deborah Iurato, vincitrice dell’ultima edizione di “Amici”. Lavezzi si aggiunge, nella serata finale, a Candida Livatino (la più importante grafologa d’Italia, che interferirà con il pubblico e verrà intervistata dalla poetessa e giornalista de “Il Giorno” Claudia Cangemi), ai ben noti e simpatici “Legnanesi” e a Gianni Dall’Aglio, altra figura “storica” della musica, essendo, da sempre, sia il batterista di Celentano, de “I Ribelli” (con cui ha venduto, nel ’67, un milione di dischi con la celeberrima “Pugni chiusi”) che del mai dimenticato Lucio Battisti. Una serata, quindi, di grandi “stelle” nazionali che, siamo sicuri, piaceranno al grande pubblico. Non dobbiamo, tuttavia, dimenticare le “stelle” locali che saliranno sul palco, come gli “Arese Vocal Ensemble”, il cantautore Marlonn, i bravissimi ballerini Franco e Sabrina e il musicista Marcello Mammarella, che suonerà un brano da lui composto. Oltre a tutti questi ci saranno dodici bravi cantanti che gareggeranno per vincere il “Festival” e che cercheranno di “farsi vedere” dai numerosi esponenti del mondo musicale presenti.

Ricordiamo che gli artisti sopra nominati saranno, nel tardo pomeriggio, al QuiArese TechCafé di via Caduti 6, oltre che per foto e per selfie vari, soprattutto per incontrare il pubblico (già munito di biglietto per la serata finale). Serata finale del Festival che, lo ricordiamo, è a scopo di beneficenza, in quanto parte dell’incasso, verrà devoluto ai “City Angels”, nota associazione di volontariato nazionale dedita ai senzatetto. Un folto gruppo di “angeli” sarà presente, fin dal pomeriggio, insieme al loro presidente nazionale Mario Furlan, al TechCafè, ancor prima che alla sera a teatro: per gli aresini un’ulteriore possibilità di conoscere il lavoro svolto quotidianamente da questi volontari.

”Non escludiamo – concludono Borroni e Maruca – anzi, è molto facile che possano esserci in prima fila, a teatro, anche tre notissimi personaggi televisivi, che piaceranno moltissimo al pubblico. Siamo in trattativa proprio in questi giorni. Ma, di questi, ne parleremo a settembre…”. Un “Festival” dunque che, da ogni punto di vista, darà allo spettatore tanti motivi per essere visto. I biglietti saranno in vendita già alla fine di agosto al Cinema Teatro al prezzo unico di 15 euro.

Chi volesse partecipare all’ultima selezione, che si terrà il prossimo 6 settembre, con un proprio brano o con una cover, potrà inviare il proprio Mp3 a [email protected] Per qualsiasi informazione è poi possibile telefonare al 334-2925578 o visitare il sito www.festivaldiarese.it.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese