Home Cronaca

Ancora un decesso alla Gallazzi Vismara e domani parte, tra i timori, la “fase 2”

03 maggio 2020 – Se il portale dell’ATS va a rilento e oggi non registra aggiornamenti, il sindaco comunica che oggi c’è stato un altro decesso alla Casa di riposo Gallazzi Vismara. Al momento risultano quindi 142 contagiati dall’inizio dell’epidemia (a cui prima o poi dovrebbero aggiungersi i 13 ospiti trovati positivi al tampone il 28 aprile scorso), 26 decessi e 41 guarigioni.

Domani intanto si apre la “fase 2” e sul sito del Comune è stato pubblicato un documento contenente una serie di chiarimenti su cosa si può e cosa non si può fare. Cambia tra l’altro l’autocertificazione in caso di spostamenti. Quella nuova è pubblicata sul sito del Governo, che però precisa che sarà ancora possibile utilizzare anche la versione precedente.

Tra le riaperture previste da domani ci sono anche quelle dei bar e ristoranti, che alla consegna a domicilio possono ora affiancare l’asporto. E quindi domani riapre anche il bar gestito da noi di QuiArese, il QuiArese TechCafé di via dei Caduti 6. Offriremo solo il servizio da asporto, ma sarà un modo per festeggiare il nostro quinto anniversario dall’apertura. Era infatti il 2 maggio 2015 quando aprivamo il nostro locale.

Permetteteci una digressione interessata: fino alla riapertura completa, tutte le birre in bottiglia da 33cl saranno in offerta a 2,50 euro. La riapertura avverrà in tutta sicurezza: abbiamo sanificato completamente il locale, usiamo mascherine e gel, sanificheremo due volte al giorno, disinfetteremo completamente ogni 15 giorni con apposite apparecchiature. Ovviamente potrà entrare un solo cliente per volta e il Comune precisa che “Il cliente non deve consumare nei pressi nel locale, all’esterno, ma deve consumare nella propria abitazione o nel tragitto verso casa/lavoro”.

Il QuiArese TechCafé sarà aperto dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30.

Ecco cosa ha scritto oggi il sindaco Michela Palestra sui canali istituzionali del Comune di Arese:

Oggi il portale dei dati ATS non registra aggiornamenti, ma siamo a conoscenza di un nuovo decesso alla Gallazzi Vismara. In questo momento di grande dolore, esprimo le nostre più sentite condoglianze alla famiglia. Ad Arese siamo arrivati a 142 persone positive al Covid-19 (tra cui 26 decessi e 41 guarigioni) dall’inizio dell’emergenza. Non risultano ancora caricati sul portale ATS gli ultimi casi positivi nella Casa di riposo.

Domani ci sarà la tanto attesa “fase 2”, che prevede un allentamento delle attuali restrizioni. Le prossime settimane saranno fondamentali per capire come evolverà l’andamento dei contagi con queste prime riaperture. Il mondo scientifico si sta interrogando sui possibili scenari, su cosa dobbiamo aspettarci, su come saranno le nostre “nuove” abitudini. Nel frattempo, l’invito rimane sempre lo stesso: massima attenzione e rispetto delle prescrizioni previste.

Oggi la Prefettura ha fornito ulteriori chiarimenti. Per ogni dubbio, la Polizia locale resta disponibile per informazioni al n. 02 93527450.

Per dare supporto in questa situazione difficile, sono attivi diversi servizi:

  • per le persone con più di 65 anni, sole senza rete di parenti, con patologie, in quarantena o in isolamento o in grave difficoltà per le necessità primarie, è possibile chiamare il numero 379 1909759, tutti i giorni h24. A questo numero rispondono i volontari della Misericordia che raccolgono le richieste di supporto. Allo stesso numero è anche possibile chiedere un sostegno psicologico.
  • per chi si sente disorientato e non sa come affrontare questi giorni di isolamento o semplicemente ha bisogno di chiacchierare con qualcuno, perché si sente solo, è possibile chiamare il numero 344 0488729, che da martedì 5 maggio amplia la fascia oraria: da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00.

Michela Palestra, sindaco di Arese

© riproduzione riservata – Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese