Home Cronaca

Arese mette in campo una rete solidale e spinge l’iniziativa “Andrà tutto bene”

15 marzo 2020 – Mentre i contagiati ad Arese salgono a sette, il sindaco Michela Palestra sottolinea le iniziative solidali e di socialità lanciate dal Comune. Ringraziando Arianna e Olivia, autrici del disegno che vedete qui sopra, ecco le parole che ha scritto sul sito istituzionale.

ll report quotidiano di ATS Città metropolitana rileva 7 casi su Arese, una persona in più rispetto al dato che si era attestato negli ultimi due giorni. Purtroppo la facilità di contagio e il fatto che tanti siano asintomatici, ma comunque “portatori” del virus, rende tutto più difficile.L’unica strada percorribile a oggi è la prevenzione, l’adozione di quei comportamenti responsabili che continuiamo a ripeterci: non uscire di casa se non necessario, mantenere comunque la distanza di almeno un metro, lavarsi le mani spesso e bene, non portare le mani alla bocca, agli occhi, al naso…

In questa situazione critica, non mancano però dati positivi. Sono tante le persone che in queste settimane si sono rese disponibili a offrire il proprio aiuto a chi ha bisogno. Per evitare improvvisazioni, abbiamo deciso di creare una rete coordinata in modo che gli interventi dei volontari siano realizzati con criterio e nella massima sicurezza. Chi (con un’età compresa fra 18 e 64 anni) vuole offrire la propria disponibilità può farlo scrivendo alla mail [email protected], indicando nome, cognome, numero di telefono, specificando se automunito/a e qual è la disponibilità.

Il nostro secondo appello, legato all’iniziativa “Andrà tutto bene” che è ben rappresentata da tanti arcobaleni, sta riscontrando un buon seguito. Sono quasi 100 i disegni pervenuti e li pubblicheremo sulla pagina Facebook Comune di Arese a partire da questa sera, in post di 4 o 5 foto per volta, così da dare visibilità a ogni “piccolo” (o grande) artista. Ricordiamo che i disegni, i messaggi, i video ecc. possono essere inviati a [email protected].

Partiamo col disegno di Arianna e Olivia, il primo in assoluto che ci è stato inviato”.

Michela Palestra – Sindaco di Arese

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese