Home Cronaca

Arese, una Città dei Motori

04 luglio 2011 – Arese, che come noto fa parte dei ventitré comuni aderenti all’associazione Città dei Motori, si è candidata al cofinanziamento del progetto “Rete nazionale città dei motori”. Con un atto di indirizzo, infatti, l’Amministrazione comunale ha deciso di sottoscrivere l’Accordo di Programma con il quale, insieme ad altri Comuni e Province, verrà presentato un progetto che ha come obiettivo generale lo sviluppo di strategie per la promozione del territorio. Lo scopo dell’iniziativa è quello di sfruttare la possibilità offerta dal Dipartimento per lo Sviluppo e la Competitività del Turismo per rilanciare il prodotto motoristico e favorire accordi e momenti di confronto tra istituzioni pubbliche e privati per affrontare le problematiche legate al mondo dei motori, al rispetto dell’ambiente e all’incentivo di strumenti per garantire alti livelli di sicurezza stradale. “Se il progetto otterrà il cofinanziamento dal Ministero del Turismo  – commenta il sindaco Gianluigi Fornaro – avremo l’occasione di rilanciare il nostro territorio e di ridare impulso positivo ai rapporti con aziende che operano in senso ampio nel settore motoristico”.

A presentare il progetto per conto dei ventuno comuni e delle tre province firmatari dell’accordo sarà il comune di Maranello. L’associazione Città dei Motori è stata costituita nel 2008 su iniziativa dell’ANCI (Associazione Nazionale dei Comuni italiani) e raggruppa i comuni e le province del made in Italy motoristico, gli enti locali che vantano un patrimonio di automobili e motociclette e le sedi di musei, circuiti sportivi e istituzioni culturali di questo settore. Città dei motori, costituita su iniziativa dell’Associazione Nazionale dei Comuni italiani, è nata nel 2008 ed è l’associazione che riunisce i comuni e le province del Made in Italy motoristico ovvero gli Enti locali che vantano un patrimonio di automobili e motociclette o dove hanno sede musei, circuiti sportivi e istituzioni culturali di questo settore.