Home Cronaca

Bilancio partecipativo, queste le proposte finanziate

29 giugno 2017 – Terminate le votazioni, saranno complessivamente otto, suddivisi nelle tre categorie definite dall’amministrazione, i progetti degli aresini che verranno finanziati attraverso il Bilancio Partecipativo. Sei di questi saranno realizzati nell’ambito sociale, con il sesto posto che è stato definito per sorteggio in quanto due proposte si sono classificate a parimerito al termine delle votazioni. Una la proposta che sarà invece finanziata della categoria Sport e, naturalmente, uno il progetto vincitore per quanto riguarda la sistemazione di piazza Dalla Chiesa nell’area antistante il cinema.

Partendo da quest’ultima categoria, la proposta vincitrice, tra le due presentate, ha raccolto una maggioranza schiacciante di consensi, 271 voti contro 37, ed quella battezzata “Verde sinuoso”. Che privilegia una pavimentazione naturale accanto all’esistente, forme più morbide, arredo urbano contemporaneo e più aree verdi.

Nella categoria Sport ha vinto con 109 voti la proposta di Marco Saibene, “Più sport per tutti, che otterrà un finanziamento di 15 mila euro per la realizzazione di un percorso vita inclusivo al Parco Europa “per stimolare i cittadini di Arese a praticare attività sportiva all’aperto”.

Le sei proposte che saranno finanziate in ambito Sociale sono invece quelle presentate dall’Oratorio Don Bosco (64 voti), di Alessandro Bossi (64), di Laura Manfredi (53), del Laboratorio di comunità Arese (43), del Comitato Genitori (29) e di Parent Training (13). Penalizzato dalla sfortuna il progetto di Ti do la mia parola 2.0, che si era classificato al sesto posto a parimerito e ha perso il finanziamento al sorteggio.

“Anche questa seconda edizione – hanno commentato il sindaco, Michela Palestra, e l’assessore alla Partecipazione, Eleonora Gonnella – si è conclusa registrando una buona partecipazione, che ci conferma quanto sia importante proporre e perseguire nuove modalità di dialogo tra istituzioni e cittadini. Abbiamo avviato percorsi di partecipazione in più ambiti e continueremo su questa strada, convinte che solo creando sinergie e occasioni di confronto si raggiungano obiettivi condivisi e più vicini alle esigenze del territorio”.

I risultati e una descrizione più dettagliata dei progetti sono reperibili sulla pagina Internet che il Comune ha dedicato all’iniziativa (clicca qui).

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese