Home Cronaca

Blackout in sei zone: risolto guasto via Stelvio

27 ottobre 2015 – La scarsa illuminazione serale di alcune vie aresine è un tema che si protrae da circa un anno. Le cause della limitata efficienza di alcuni lampioni le aveva spiegate il vicesindaco Ioli a dicembre 2014, motivandole, oltre che con l’obsolescenza di alcuni impianti, anche con una questione che vede contrapposto il Comune a Enel Sole. Con quest’ultima che detiene ancora la proprietà di un migliaio circa di lampioni di Arese mentre il resto sono invece di proprietà del Comune (leggi qui). Comune che, come spiegava all’epoca Ioli, vorrebbe riscattare l’intero parco lampioni per affidarne a terzi la manutenzione. Una scelta che, sempre secondo quanto aveva riferito Ioli nello scorso mese di dicembre, avrebbe avuto come risultato una minore attenzione alle attività di manutenzione periodica dei pali della luce.

A questo problema di fondo si aggiungono poi i guasti periodici, come quello che ha interessato nei giorni scorsi le vie Gramsci, Monte Bianco, Gran Sasso, Bernina, Roma e Resegone. E che sembra essere stato ora risolto, con la sola eccezione di via Bernina, dove la manutenzione è ancora in corso, proprio da un intervento di Enel Sole, su sollecitazione dell’Ufficio tecnico del Comune e del Comando di Polizia Locale. Enel Sole, secondo quanto scrive la stessa società, è dovuta intervenire a più riprese, prima di riuscire a identificare il guasto, ripristinando l’illuminazione pubblica: “A seguito delle prime segnalazioni di quartiere al buio – spiega Enel Sole – le nostre squadre sono intervenute per riarmare il quadro comando (di via Stelvio 10, ndr) e testare il funzionamento dell’impianto. Successivamente, riscontrando il ripetersi dei disservizi, si è resa necessaria una ricerca guasto approfondita separando gli impianti/vie causa guasto transitorio e non di facile individuazione, in quanto pur riarmando gli interruttori non sempre si riscontrava l’impianto in corto circuito causa ‘autoisolamento’ del guasto”.

Solo in un secondo tempo, e solo dopo il monitoraggio periodico delle linee nell’arco di più giorni, Enel Sole è quindi riuscita a risolvere il problema tecnico che, secondo quanto dichiarato dalla società, era dovuto a “un cavo in corto circuito lungo la via Bernina”.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese