Home Cronaca

Casa dell’Acqua, quanto ci costi!

25 giugno 2013 – Della Casa dell’Acqua sappiamo che è un servizio molto utilizzato e apprezzato dagli aresini e sappiamo anche che non sempre tale servizio si rivela però all’altezza delle aspettative dei suoi utenti. Questo a causa dei non rari periodi di blocco dell’erogazione dell’acqua gassata, l’ultimo dei quali è durato diverse settimane, senza che nessuno si sentisse in dovere di spiegare ai sempre più arrabbiati aresini le ragioni dello stop all’erogazione delle bollicine. Quello che però forse non tutti sanno è quanto costa al Comune offrire questo servizio, per il quale l’amministrazione si fa carico delle spese relative alla fornitura della ricarica dell’anidride carbonica alimentare, inclusi il trasporto e l’addizionale per le merci pericolose, del pagamento del canone di locazione del minibulk fornito e ubicato presso la Casa dell’Acqua e della sua sanificazione bimestrale con contestuale sostituzione del filtro meccanico.

Quanto elencato ci costa circa 15 mila euro l’anno, cifra che si può desumere dalla previsione di spesa per la gestione del secondo semestre 2013, determinata in 7.763,79 euro. Nello specifico 5.626,50 euro sono la stima della cifra che nei prossimi sei mesi sarà direttamente imputabile al consumo di anidride carbonica, comprensivo del canone mensile di affitto della bombola. Un consumo che in termini quantitativi dovrebbe attestarsi, secondo quanto calcolato dal Comune, in tre ricariche mensili, pari a circa 450 chilogrammi di anidride carbonica. Altri 2.137,29 euro verranno, invece, presumibilmente spesi per gli interventi manutentivi della struttura. In dettaglio si stimano in 349,09 euro a bimestre le spese di sanificazione della struttura e di sostituzione del filtro meccanico, mentre mille euro sono stati messi a budget in via precauzionale per coprire il costo di eventuali interventi di manutenzione straordinaria che si dovessero rendere necessari nella seconda parte dell’anno.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese