Home Cronaca

Centro commerciale, resi noti i dati occupazionali

01 aprile 2016 – A meno di due settimane dall’apertura del centro commerciale, i rappresentanti dei Comuni di Arese e Lainate si sono ritrovati, nella giornata di ieri, presso l’agenzia regionale Arifl, per una riunione del tavolo permanente di monitoraggio sull’occupazione. Scopo della riunione è stato quello di verificare lo stato di avanzamento delle selezioni del personale che sarà impiegato nel complesso delle 230 attività commerciali previste.

In base a quanto dichiarato dall’amministrazione aresina sarebbe stato pressoché raggiunto l’obiettivo occupazionale fissato dall’Accordo di programma, che prevede che ai residenti nei Comuni di Arese e Lainate sia riservata una quota garantita delle assunzioni complessiva. Secondo i dati resi pubblici, delle 200 assunzioni, tra Iper e negozi, riservate ai due Comuni ne sarebbero sinora state finalizzate 197. Un numero destinato a crescere, e quindi a centrare il target, in quanto non sono ancora stati comunicati in via definitiva i numeri delle assunzioni, ancora in corso, per la maggior parte dei negozi che apriranno in galleria.

In totale aresini e lainatesi hanno presentato 2.911 curricula, su un totale di 10.329 cv pervenuti al centro commerciale. Pressoché definitivi sono, invece, i numeri relativi al solo ipermercato a marchio Iper: sui 379 assunti nella pianta organica (39 per cento minori di 30 anni e 71 per cento inoccupati a vario titolo), 110 dei 197 assunti complessivi sono residenti nei due Comuni firmatari dell’AdP.

Il tavolo ha evidenziato come vi siano ampi spazi di crescita rispetto alle previsioni dell’Adp e formulerà nelle prossime ore, attraverso una comunicazione condivisa con Tea, la necessità di sollecitare gli operatori in locazione, affinché adottino per quanto possibile i medesimi criteri di selezione finora impiegati, contribuendo per questa via al raggiungimento o il superamento di tutti gli obiettivi assunzionali. Il tavolo proseguirà nella sua funzione di verifica anche oltre l’apertura del centro commerciale, con il prossimo monitoraggio che è previsto per il mese di maggio.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese