Home Cronaca

Condomino Don Bosco: dal primo piano inagibili scale e ascensori

04 luglio 2018 – Con un’ordinanza datata 28 giugno, il Comune ha dichiarato la “temporanea inagibilità per motivi statici, igienico-sanitari ed impiantistici di tutte le/gli parti/spazi comuni dal piano primo (II° livello fuori terra) in poi” del condominio Don Bosco di via don Enrico Cantù 3, dove lo scorso 22 giugno si era sviluppato il terribile incendio che ha devastato in particolare l’ultimo piano dello stabile (leggi qui). La misura fa seguito al verbale redatto dai Vigili del Fuoco successivamente al loro intervento.

Nel quale, in particolare, si decreta l’inagibilità di tutti i vani scala e ascensori dal primo piano (II° livello fuori terra) in su, la necessità di procedere alla messa in sicurezza di tutti gli impianti tecnici e tecnologici delle parti comuni e la necessità di procedere a una video-ispezione di tutte le canne di esalazione a servizio dei locali cucina e dei bagni che sfociano all’ultimo piano.

In base alle indicazioni fornite dai Vigili del Fuoco il Comune ha pertanto dichiarato la temporanea inagibilità, relativamente alle scale D, E ed F, di tutti gli spazi comuni dal primo piano in su, in attesa di certificazioni che attestino la conformità statico strutturale ed impiantistica di questi spazi, oltre a un ulteriore certificato che attesti anche la sussistenza delle condizioni igienico-sanitarie per il loro utilizzo. Sino ad allora, per i piani indicati nell’ordinanza, rimarrà interdetto l’utilizzo di tutti i vani scala e di tutti gli ascensori.

Ricordiamo che per chi volesse dare un aiuto alle famiglie, è sempre attivo il Fondo Caritas “Emergenza Arese”, aperto immediatamente dopo l’inizio dell’emergenza e al quale è ancora possibile fare donazioni (IBAN IT82S0335901600100000015118).

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese