Home Cronaca

Covid-19: oggi due guariti; dal 30 marzo attivo il servizio di ritiro dell’erba tagliata

26 marzo 2020 – Aumentano ancora i contagi ad Arese – siamo arrivati a 26 persone dall’inizio dell’epidemia – ma si registrano anche i primi due guariti. I decessi sono al momento fermi a tre. Lo ha comunicato il sindaco Michela Palestra sul sito del Comune, dove oggi sono state pubblicate anche due ulteriori comunicazioni: per lo sfalcio dell’erba è stato organizzato un servizio di ritiro a domicilio gratuito, mentre la casa dell’acqua è stata chiusa fino al 30 aprile.

Per il ritiro dell’erba, Gesem comunica che verranno ritirati solo ed esclusivamente gli sfalci d’erba (no alle potature) per un massimo di tre sacchi per nucleo familiare ogni 15 giorni. Per prenotare il servizio, attivo dal 30 marzo, bisogna telefonare al numero 02 93790037 tutte le mattine dalle 9 alle 12 e il pomeriggio dal lunedì al giovedì dalle 14 alle 17. I sacchi vanno lasciati sul marciapiede davanti all’abitazione entro le ore 8 del giorno previsto per la raccolta.

Ecco la comunicazione del sindaco:

Eccoci al nostro appuntamento quotidiano con l’aggiornamento della situazione ad Arese. Il numero di persone contagiate è arrivato a 26, tra cui fortunatamente si registrano anche due guarigioni. Un dato che è ancora piccolo, ma significativo e confortante Sono numeri che, a volte, non danno l’idea reale della situazione, perché – da persona prima ancora che da rappresentante delle istituzioni – mi rendo conto che dietro a queste cifre ci sono un essere umano, una famiglia, una comunità.

La situazione emergenziale sta mettendo a dura prova tutti, soprattutto le persone più fragili, i nostri anziani, le persone sole, ma anche i nostri figli che si ritrovano “chiusi in casa” da settimane. La rete di aiuto che abbiamo attivato con la Misericordia, che è parte integrante della nostra gestione dell’emergenza, la “conversione” di tanti servizi e il lavoro prezioso di tanti volontari sono un patrimonio che dobbiamo tutelare e sostenere.

Un ringraziamento particolare oggi va anche all’Associazione ZheJiang di Milano che ha donato 1.000 mascherine al nostro Comune che saranno destinate al personale a contatto col pubblico, alla Polizia locale, alla Misericordia per le persone in difficoltà C’è anche un’altra “donazione anonima” a cui va la nostra gratitudine.

Per limitare gli spostamenti delle persone e gli assembramenti, abbiamo disposto la chiusura della Casa dell’Acqua e del Centro di raccolta, attivando un servizio di raccolta del verde (sfalcio erba) al domicilio.

Ai cittadini chiedo ancora una volta di rispettare le disposizioni e le misure previste per ridurre il contagio.

Michela Palestra, Sindaca di Arese

© riproduzione riservata – Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese