Home Cronaca

Da settembre letteratura di casa al TechCafé

31 luglio 2015 – La cultura ad Arese, da settembre avrà un ulteriore valore aggiunto, in quanto darà appuntamento anche al QuiArese TechCafé. Nascerà, infatti, nello spazio di via Caduti 6, la rassegna letteraria denominata “Incontri con l’autore”, che avrà lo scopo non solo di far apprezzare il libro da poco uscito ma anche e soprattutto, quello di far meglio conoscere il suo autore al pubblico presente, attraverso dialoghi e domande. Saranno invitati quegli scrittori i cui libri possono e potranno essere acquistati in qualsiasi libreria del territorio nazionale. Inoltre, una copia con dedica, rilasciata dall’autore, rimarrà nei locali del TechCafé a disposizione di chiunque. Questo è, in breve, l’accordo nato tra il giornalista Enrico Borroni, organizzatore del “Festival della canzone” e QuiArese. Si inizierà, come dicevamo, in settembre, e gli appuntamenti saranno sempre al sabato, con inizio alle ore 18. In linea di massima ci saranno due o tre appuntamenti al mese.

Il primo “Incontro con l’autore” si terrà sabato 19 settembre con la presentazione del libro fotografico di Fabio Polosa dal titolo “Milano vista dal cielo”, un volume attualmente molto venduto e che ha ricevuto già dei premi. Giovedì 24 settembre, in occasione della finale del “Festival della canzone”, saranno presenti, in via eccezionale, al TechCafé, addirittura tre scrittori. Si inizierà alle ore 17,30 con il presidente nazionale dei City Angel, Mario Furlan, che presenterà il libro dal titolo “Basta paura!”.  Seguirà, dalle 18 alle 18,30, Candida Livatino, la più importante grafologa d’Italia, che presenterà il suo ultimo libro dal titolo “Le sfumature della scrittura”. Concluderà le presentazioni il noto batterista di Celentano e de “I Ribelli”, Gianni Dall’Aglio, che, nel suo libro dal titolo “Batti un colpo” ci racconterà oltre a una gloriosa epoca musicale anche un suo dramma personale. Questi incontri saranno riservati soltanto al pubblico che ha avrà già acquistato il biglietto d’ingresso al teatro per la finale del Festival.

“Incontro con l’autore” terminerà, per ciò che riguarda  il mese di settembre, con sabato 26, con la presentazione di un libro molto richiesto a Milano (ma non solo) dal titolo “Riapriamo i Navigli”; un tema, questo, di forte attualità, che potrà aprire nuove possibilità turistiche (e non solo) alla metropoli. Ce lo presenterà il senatore Roberto Biscardini, presidente dell’omonima associazione e consigliere della nuova Città Metropolitana. Saranno incontri, questi, che, pur avendo tematiche completamente diverse le une dalle altre, siamo sicuri che potranno richiamare parecchio pubblico nel locale di via Caduti. Maggiori informazioni legate agli stessi libri e agli stessi autori verranno divulgate con l’approssimarsi delle date di presentazione. “Riteniamo – spiega Enrico Borroni – che tali incontri possano diventare qualcosa di importante per la nostra città. Gli argomenti scelti saranno i più vari, in maniera tale da accontentare un pubblico sempre più ampio. Molti scrittori sono anche noti personaggi pubblici e cercheremo di averli, qui ad Arese. E, personalmente, non nascondo che mi piacerebbe portare in via Caduti anche due carissimi professori che avevo all’università nel ’72: uno si chiamava Umberto Eco, l’altro, Francesco Alberoni… Prima o poi, sono sicuro, avremo qui anche loro!”.

Enrico Borroni non è fermo nemmeno in questi giorni, e sta già lavorando per preparare gli “Incontri con l’autore” del mese di ottobre (il calendario “ufficiale” verrà annunciato a settembre). La musica, non dimentichiamo il “Festival della canzone”, e ora anche la letteratura, hanno trovato, ci auguriamo, il proprio porto al TechCafé di via Caduti 6.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese