Home Cronaca

Dal 2013 videosorveglianza su tutto il territorio

06 dicembre 2012 – Arese, è proprio il caso di dirlo, si appresta a chiudere il cerchio. Nel senso che dal 2013, con l’installazione dell’ultima telecamera in viale Marietti all’intersezione con via Matteotti, tutti gli accessi alla città risulteranno videosorvegliati. Con questo progetto, che era stato avviato nel 2008 e che aveva visto l’installazione delle prime videocamere nel 2010, erano già stati da tempo presidiati tutti gli accessi al territorio comunale, con l’eccezione, appunto, di quello di viale Marietti. Cosa che, ovviamente, comprometteva l’efficacia della videosorveglianza, visto che una delle vie di entrata alla città risultava scoperta. Una volta completata l’ultima installazione, il nostro comune ospiterà sul proprio territorio 38 videocamere, otto presidi per il controllo degli accessi e le relative postazioni di controllo.

Un vero e proprio grande fratello? Tutto sommato si, anche se il suo scopo è quello di garantire la sicurezza dei cittadini. Con l’installazione dell’ultima videocamera in viale Marietti, infatti, a ogni auto che entrerà sul territorio aresino verrà letta la targa, che sarà confrontata in tempo reale con il database delle segnalazioni dando l’allarme, nel caso di un riscontro positivo, alla centrale operativa. Oltre a questo il sistema permetterà alla Polizia Locale di tracciare il movimento dei veicoli sospetti anche all’intero territorio cittadino, grazie alle altre telecamere che vi sono installate.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.