Home Cronaca

Ed è subito… premio!

3 marzo 2011 – Si intitola “Linea interrotta” la raccolta di poesie scritta da Claudia Cangemi e premiata con il secondo posto al concorso letterario “Salvatore Quasimodo” organizzato dall’Associazione Culturale Arte e Pensiero di Sesto San Giovanni. A impreziosire questo importante riconoscimento è stata la presenza nella giuria di Alessandro Quasimodo, attore e figlio del poeta e premio Nobel, che ha dato all’opera una valenza qualitativa di tutto rispetto. Claudia Cangemi, poco più che quarantenne e cittadina di Arese da oltre trent’anni, è alla sua prima fatica letteraria. Oltre alla soddisfazione per il premio, anche la declamazione pubblica di sei poesie da parte di Quasimodo e la prossima pubblicazione in un libro della raccolta di poesie grazie alla casa editrice La Riflessione. Prossimamente, quindi, “Linea interrotta” sarà acquistabile anche nelle librerie di Arese.

Il primo premio della categoria Poesia è andato a Corradina Guglielmino con l’opera “E in versi narrar Promessi Sposi”, in cui l’autrice ha tradotto in versi il celebre romanzo di Alessandro Manzoni. Gli altri premi sono andati a Gabriele Peschiera (primo premio sezione narrativa con l’opera “La storia di Anna), Vincenzo Pirola (secondo premio sezione narrativa con “El Garitt”), Carlo Rossi (primo premio nella sezione saggistica con l’opera “L’industria mineraria uranifera – Considerazioni”) e Franco Messina (secondo premio nella sezione saggistica con “la biologia sociale”). Considerata la buona partecipazione e soprattutto l’elevata qualità media delle opere presentate, l’Associazione Arte e Pensiero ha già annunciato che ci sarà una seconda edizione del concorso “Salvatore Quasimodo”.