Home Cronaca

Ex Alfa: demolita sede Slai Cobas

15 gennaio 2015 – La sede del consiglio di fabbrica e i locali che venivano utilizzati dagli Slai Cobas all’interno dell’area ex Alfa sono stati demoliti nella mattinata di martedì 13 gennaio. A darne notizia è stato lo stesso sindacato di base, che ha anche annunciato di aver conferito mandato ai propri legali per sporgere denuncia nei confronti della proprietà dell’area. “Nella sede – sostengono gli Slai Cobas – che era stata da noi chiusa a chiave, c’erano tutti i documenti e le attrezzature dello Slai Cobas. Tra questi, accordi sindacali, documenti trentennali, computer, fotocopiatrici, scanner, fax, trombe e altro materiale di nostra proprietà. Che qualcuno ha ora distrutto o illecitamente sequestrato”. Quando sono entrate in azione le ruspe, gli ex operai Innova, che da oltre tre anni presidiano il sito, si trovavano nei pressi della portineria e, accortisi di quanto stava accadendo, quando hanno raggiunto la loro sede hanno scattato diverse fotografie che sono poi state pubblicate sul loro sito Internet.

La questione dei locali del consiglio di fabbrica dell’Alfa Romeo e della sede dello Slai Cobas era stata oggetto di trattative, condotte in Prefettura a partire dall’agosto scorso, tra il sindacato di base e la proprietà (leggi qui). Slai Cobas ora sostiene che gli accordi che sarebbero stati raggiunti non sono stati rispettati.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese