Home Cronaca

Gallazzi Vismara: tornano i ricoveri di sollievo

15 gennaio 2016 – Terminati i lavori di ristrutturazione, la casa di riposo Gallazzi Vismara ha inaugurato, lo scorso lunedì 11 gennaio, il nuovo nucleo che è in grado di offrire 11 nuovi posti letti per i ricoveri di sollievo. Ricoveri di sollievo, o temporanei, che quindi riprenderanno a essere offerti dalla struttura aresina nei locali posti al primo piano, e con una capacità ricettiva doppia rispetto al passato. “Con un importante investimento – commenta il sindaco, Michela Palestra – da parte dell’amministrazione di 385 mila euro e dopo circa tre mesi di lavori, attentamente seguiti dalla direzione dell’Azienda di concerto e in sinergia con gli uffici comunali, siamo molto soddisfatti di poter offrire ai nostri concittadini il nuovo nucleo di 11 posti letto per ricoveri temporanei, servizio che risponde a un bisogno molto sentito da parte delle famiglie che assistono i propri anziani”

Per come è organizzato il servizio, i nuovi posti letto hanno il compito di fornire un ricovero temporaneo a chi necessita di un sostegno assistenziale per alleviare i carichi di cura delle famiglie o per chi deve intraprendere un periodo di riabilitazione, per esempio post ospedaliero. Questi posti letto, almeno per il momento, non sono convenzionati con la Sanità regionale e quindi non sono remunerati dalla Regione Lombardia. I costi di soggiorno, con esclusione dei farmaci, sono, pertanto, a carico degli ospiti o delle loro famiglie. “Questa situazione – spiega la presidente del Cda dell’Azienda Speciale, Alessandra Orlandi – è una delle conseguenze dell’entrata in vigore della legge di riordino della Sanità regionale che ha prorogato la sospensione dei convenzionamenti con le strutture che erogano servizi assistenziali alla persona. L’Azienda si impegna, in ogni caso, a fornire un livello di assistenza analogo a quello già previsto per gli ospiti della Rsa che sono accolti nei posti letto convenzionati, livello di assistenza che supera di circa il 25 per cento il minimo richiesto dalle norme regionali per l’accreditamento e il convenzionamento (950 minuti/ospite/settimana) e di circa il 40 per cento il minimo richiesto per l’autorizzazione al funzionamento senza convenzionamento con la Regione Lombardia (750 minuti/ospite/settimana)”.

Gli assessori Barbara Scifo (Politiche sociali) e Giuseppe Augurusa (Partecipate) concludono con alcune considerazioni sui servizi offerti e sulla sostenibilità economica di quanto erogato dalla Gallazzi Vismara in rapporto alle nuove disposizioni nazionali e regionali: “Oltre a porre fine a un’annosa vicenda in merito alla piena omologazione della struttura in rapporto con l’Asl, la ripresa e l’estensione del servizio dei posti letto per i ricoveri di sollievo confermano l’impegno dell’Azienda comunale ad ampliare i servizi alla persona e in particolare i servizi assistenziali per gli anziani del nostro territorio. Gli sforzi in questa direzione continueranno anche nei prossimi mesi, parallelamente alla fase di valutazione in corso, relativa all’applicazione di un modello di sostenibilità economica che risponda con maggiore efficacia alle nuove disposizioni normative nazionali e regionali in materia di assistenza residenziale per gli anziani e che sia coerente con la riduzione delle risorse finanziare da parte dell’ente regionale e statale”.

La documentazione per poter presentare istanza di ammissione al ricovero di sollievo e il regolamento di amministrazione che riporta gli elementi di conoscenza necessari per governare i rapporti funzionali con i futuri ospiti e i loro familiari sono disponibili sul sito dell’Azienda Speciale Gallazzi Vismara e presso l’ufficio Relazioni con il Pubblico della struttura.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese