Home Cronaca

Giovani e lavoro: io #cominciodame

27 aprile 2015 – La crisi economica che tocca il Paese nel suo insieme coinvolge anche i giovani della comunità di Arese, e porta con sé ricadute sul piano sociale molto rilevanti. Molti ragazzi (i cosiddetti Neet) non hanno un lavoro e non sono all’interno di nessun percorso formativo. Questo determina un sempre più marcato disagio giovanile che si esprime con un malessere diffuso. Ed è proprio partendo da questi presupposti che il Jobcaffè di Lainate in collaborazione con il Comune di Arese e lo Spazio Giovani YoungDoIt propongono ai giovani aresini in cerca di un impiego un percorso di gruppo, articolato in cinque incontri e denominato “Lavoro in-stabile? Io #cominciodame”, per concentrarsi su se stessi, esprimere bisogni e aspettative, confrontarsi e fare proposte, sperimentare all’interno di un gruppo modalità nuove per affrontare la ricerca del lavoro. L’iniziativa, che prenderà avvio da fine aprile, verrà svolta all’interno del nuovo Spazio Giovani di Arese YoungDoIt, che è gestito da un gruppo di soggetti del terzo settore che operano nel campo socio-educativo, e che sta avviando diversi percorsi dedicati ai giovani, a partire dalla sede di via Resegone 69, ambiente di co-progettazione e protagonismo giovanile.

“L’identità indefinita e fragile di un giovane – commentano gli assessori alle Politiche giovanili Barbara Scifo e alle Poltiche del lavoro Giuseppe Augurusa – va rafforzata attraverso le risposte che si riesce a dare all’incertezza, alimentando l’autostima e combattendo così le emozioni negative che portano all’arrendevolezza e all’isolamento. Cominciare a trovare alcune risposte è possibile, proprio partendo da se stessi. Per questo motivo l’amministrazione comunale, attraverso il prezioso supporto dello Spazio Giovani di Arese YoungDoIt, ha accolto positivamente e condiviso l’interessante proposta del Job Cafè di Lainate, decidendo di offrire ai ragazzi aresini tra i 18 e i 25 anni un percorso di gruppo, guidato da figure professionali competenti”.

Durante il ciclo di incontri saranno affrontati diversi argomenti: la propria identità e le proprie risorse, le competenze relazionali, il colloquio di lavoro, la preparazione del cv e le offerte di lavoro attuali. “Si tratta – concludono i due assessori – di argomenti diversi, ma che potranno offrire importanti risorse e competenze sia personali che operative ai ragazzi alla ricerca di un lavoro che decideranno di partecipare agli incontri”. Incontri che si terranno ogni mercoledì dalle 17.00 alle 19.00 a partire dal 29 aprile e fino al 3 giugno. Per le iscrizioni e per ulteriori informazioni è possibile contattare Alice Covelli, per posta elettronica all’indirizzo [email protected] o telefonicamente al numero 347-1507725.

L’iniziativa è contemplata all’interno di due progetti finanziati: il “Job 2.0 – welfare di comunità per attivare processi di coesione, sostenuto da Fondazione Cariplo, che prevede la collaborazione del Consorzio di Imprese sociali Cooperho, con le cooperative Intrecci, Serena e Stripes e che si pone l’obiettivo di favorire e sostenere la coesione sociale e il progetto “obiettivo giovani” del Comune di Arese per interventi innovativi e sperimentali nell’ambito delle politiche giovanili con a capofila i Barabba’s Clowns Onlus, insieme alla cooperativa Idea, la Coop Lotta contro l’emarginazione e il Cospes.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese