Home Cronaca

In viaggio con il bus per Rho Fiera

03 novembre 2014 – Questa mattina alle 6,30 è entrata in servizio la Linea 561, il tanto atteso collegamento tra Arese e Rho Fiera. Alle 10,30, invitati dall’amministrazione, abbiamo quindi preso l’autobus e ci siamo diretti verso il parcheggio Fs e Mm che fa da capolinea alla tratta. A un orario non esattamente di punta il percorso è stato coperto in 25 minuti, vale a dire tre in meno rispetto a quanto previsto dalle tabelle ufficiali di Air Pullman. Vedremo in seguito che alla mattina, anche in orario di punta, i tempi reali sembra non si discostino in maniera significativa da quelli teorici. Stesso discorso sulla tratta di ritorno, che è stata coperta nei tempi previsti. Da segnalare che in un prossimo futuro, quando verrà realizzata la rotonda che da via Vismara permetterà di immettersi in Varesina, la tratta di ritorno si accorcerà leggermente.

“Al momento – spiega, infatti, l’assessore alla Mobilità Roberta Tellini – nell’ultimo tratto del percorso da Rho verso Arese l’autobus è costretto ad andare in Varesina da viale Resegone, perché se arrivasse al capolinea di via Vismara provenendo da viale Einaudi non avrebbe lo spazio per invertire in sicurezza la marcia, cosa necessaria per riportarsi nel senso di marcia giusto per il successivo tragitto in direzione Rho. L’unica soluzione è quindi quella di arrivare su via Vismara dalla Varesina, in maniera tale che il mezzo si trovi poi già nella giusta direzione per ripartire in direzione Rho Fiera. Quando sarà pronta la rotonda in fondo a via Vismara l’autobus potrà, invece, utilizzarla per invertire la marcia, risparmiando chilometri. E, come sempre per il trasporto pubblico, meno chilometri significano meno costi e quindi la possibilità di utilizzare quanto risparmiato per nuovi servizi agli utenti della linea”.

A guidare il mezzo da noi utilizzato è stato Gianni Muscara (nella foto), l’autista che alle 6,30 di questa mattina ha inaugurato la tratta. E che ci fornisce qualche informazione in merito a tempi di percorrenza e persone trasportate in queste prime corse: “Alle 6,30 – ci racconta Muscara – ho trasportato due persone. Nella corsa successiva da Arese, alle 7,45, sull’autobus c’erano, invece, una decina di persone”. In un certo senso sorprendente il fatto che anche la prima corsa da Rho Fiera ad Arese (quella delle 7,10), una tratta certamente meno pubblicizzata all’esterno di Arese, già oggi avesse un discreto numero di passeggeri: “E’ vero – conferma Muscara – questa mattina sulla prima corsa da Rho Fiera ad Arese ho trasportato sette persone”. Abbiamo approfittato della cortesia del nostro autista anche per chiedergli qualche prima impressione sui tempi di percorrenza in fascia da pendolare e per avere un raffronto con la Linea 560, quella per Milano Qt8: “La mia seconda corsa da Arese – dice Muscara – è iniziata alle 7,45 da via Vismara, quindi in un orario decisamente di punta. Malgrado questo siamo arrivati a Rho Fiera con un ritardo di appena due minuti rispetto a quanto previsto dall’orario”. Condizione senza dubbio migliorativa rispetto all’autobus per Qt8: “Questa tratta – conferma l’autista di Air Pullman – da orari ufficiali dura 44 Minuti all’andata e 45 al ritorno. Nelle ore di punta e con traffico sostenuto, soprattutto ora che ci sono diversi lavori in corso sul tragitto, i ritardi possono essere più significativi. Io credo che agli abitanti di Arese la nuova Linea 561 risolverà molti problemi”. Sui tempi di percorrenza rispettati anche in orario di punta una spiegazione ce la offre Roberta Tellini: “Il punto critico – dice l’assessore – era rappresentato dal semaforo che da via Morandi immette su via De Gasperi a Rho. Abbiamo quindi chiesto all’amministrazione rhodense, che ha acconsentito, di variare la temporizzazione del semaforo, in maniera tale che non penalizzasse eccessivamente la Linea 561”.

Veniamo ora ai costi di biglietti e abbonamenti, così come sono riportati sul sito di Air Pullman. La tratta singola attualmente costa 1,60 euro mentre il biglietto cumulativo, quello che comprende anche il biglietto urbano Atm, costa 3,10 euro. Il prezzo dell’abbonamento mensile è di 37,50 euro per la tratta della 561 e di 79,00 euro per il biglietto cumulativo. Per i mensili sono previsti sconti per gli studenti, che pagheranno 30,50 euro l’abbonamento alla 561 o 61,00 euro l’abbonamento integrato con le tariffe urbane Atm. “Questi – conclude Tellini – sono i prezzi attualmente in vigore. Ma, come avevo già anticipato, l’amministrazione sta finalizzando alcuni accordi che permetteranno agli aresini di avere delle tariffe agevolate per gli abbonamenti”.

© riproduzione riservata (sia testi che foto)

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese