Home Cronaca

Infiltrazioni, ora tocca alla Peter Pan…

07 marzo 2012 – La situazione degli edifici scolastici di Arese fa capolino nei programmi elettorali più o meno di tutti i partiti e c’è da augurarsi che, chiunque venga alla fine eletto, possa trasportare realmente dalla carta… ai muri le belle intenzioni. Perché, a quanto ci dice la cronaca degli ultimi mesi, problemi strutturali si sono verificati in buona parte degli edifici scolastici aresini. L’ultima segnalazione, con tanto di materiale fotografico allegato, ci è arrivata ieri sera dalla mamma di una bimba che frequenta la scuola materna Peter Pan dove, il 5 marzo, si è verificata un’infiltrazione di acqua dal soffitto, tra l’altro in corrispondenza di cavi elettrici, che ha costretto a “confinare i bambini nella prima metà dell’aula”, per usare le parole della nostra lettrice. Secondo quanto comunicato dalle autorità scolastiche ai genitori, l’intervento per il ripristino del soffitto è previsto per questa mattina.

Nel caso della Peter Pan, e da qui lo sconcerto di molti genitori, va detto che non più tardi di qualche mese fa, e precisamente a novembre 2011, erano stati svolti una serie di lavori di ristrutturazione proprio sulle coperture. L’intervento era stato inserito a febbraio 2011, assieme a quelli relativi alle medie Leonardo da Vinci di via Valera, alle elementari Europa Unita di via Valera e alla materna e nido Gianni Rodari di viale Matteotti, nel programma delle opere pubbliche del triennio 2011/2013 che prevedeva un investimento complessivo pari a un milione e 140 mila euro, dei quali 150 mila destinati alla Peter Pan. Per avere maggiori informazioni riguardo a quanto accaduto alla materna Peter Pan abbiamo contattato l’Ufficio Lavori Pubblici del Comune di Arese e vi aggiorneremo non appena avremo una risposta.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.