Home Cronaca

Internet, i ragazzi e la navigazione sicura

14 novembre 2013 – Nei luoghi comuni che dicono che la rete può anche diventare un potenziale pericolo, soprattutto per i più giovani, un fondo di verità c’è, e lo dimostrano anche i più recenti fatti di cronaca. Per questa ragione l’amministrazione comunale, area Servizi alla Persona, congiuntamente alla Direzione Didattica dell’Istituto Comprensivo Europa Unita, hanno promosso un incontro sui rischi e le opportunità di Internet, che si pone come obiettivo quello di educare a un uso responsabile e sicuro della rete da parte dei ragazzi. Una richiesta questa avanzata direttamente da diversi genitori, che chiedono di essere supportati nell’affrontare la nuova sfida educativa posta dall’uso diffuso dei media digitali e di rete da parte dei ragazzi.

In particolare l’incontro si rivolge ai genitori con ragazze e ragazzi dai 9 ai 14 anni, le quarte e quinte classi della scuola primaria e prime, seconde e terze classi delle scuola secondarie di primo grado, e si svolgerà martedì 19 novembre alle ore 20,45 all’auditorium Aldo Moro. Nel corso della serata sono previsti due interventi. Il primo sarà a cura di Piermarco Aroldi, docente alla Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università Cattolica del S. Cuore e direttore di OssCom, Centro di ricerca sui media e la comunicazione. Partendo dalla presentazione dei dati di una ricerca europea sugli usi di Internet tra i bambini e gli adolescenti, il professor Aroldi aiuterà i genitori a valutare correttamente le opportunità e i rischi dell’uso della rete per i ragazzi, riflettendo anche sulle diverse strategie educative che i genitori possono mettere in atto per favorirne un uso responsabile.

Il secondo intervento sarà condotto da Cristina Caccia, professoressa di Tecnologia presso la scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo Europa Unita di Arese, che mostrerà, invece, il lavoro che i ragazzi svolgono in classe sul tema della navigazione sicura, per permettere ai genitori di affiancare la scuola operando sugli stessi binari educativi.

Il tema della sicurezza in Internet non si esaurirà con questo primo evento ma proseguirà, nel mese di febbraio 2014, con un secondo appuntamento che coinvolgerà, con la Direzione Didattica dell’Istituto Comprensivo Don Gnocchi, anche la Polizia Postale, che interverrà sul tema della sicurezza in rete.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese