Home Cronaca

La bella realtà dei volontari Casa di Riposo

05 giugno 2014 – Martedì scorso si è svolta l’annuale assemblea per l’approvazione del bilancio dei volontari che prestano la loro opera presso la Casa di Riposo Gallazzi Vismara. Volontari che oggi sono ben 27, la maggior parte non più giovanissimi, e che partecipano assiduamente alle molteplici attività che la struttura ritiene utili al benessere di tutti gli ospiti, compresi quelli del diurno. Un servizio quello prestato a titolo volontaristico purtroppo poco noto e non adeguatamente valorizzato ma ben strutturato, visto che tutte queste persone sono coperte da regolare assicurazione che, come dicono i volontari stessi “si auspica venga loro rimborsata dall’amministrazione comunale, come un commissario già fece”, hanno incontri periodici con la direzione sanitaria e con la psicologa, partecipano a regolari aggiornamenti e sono riuniti nell’associazione senza fini di lucro Amici della Casa di Riposo.

Tra le loro attività a favore degli ospiti della struttura, nel totale rispetto delle regole stabilite dalla dirigenza, senza deroghe di nessun genere o iniziative singole, ci sono quelle ricreative, gli accompagnamenti per visite o esami in assenza di parenti, anche utilizzando il furgone della Casa di Riposo e le visite e l’assistenza agli ospiti o alle suore temporaneamente ricoverati in ospedale. Ma, soprattutto, regalano il loro tempo per fare compagnia alle persone che abitano lì, perché in definitiva la Gallazzi Vismara, non bisogna dimenticarlo, è a tutto gli effetti la casa di chi vi è ospitato. Inoltre, quando il tempo atmosferico lo consente, principalmente in primavera e in autunno , accompagnano gli ospiti, generalmente con un rapporto di uno a uno, in brevi gitarelle in Arese, come al Laghetto Morganda e al Centro Sportivo o in luoghi interessanti qui vicini, come l’Agricola di Lainate.

I volontari, inoltre, ripeteranno l’esperienza del 2013 con la partecipazione di chi lo vorrà alla famosa Sracada con gli Alpini, su un percorso breve ovviamente, anche per le persone in carrozzella. Per settembre poi è anche prevista una vera gita nella bergamasca, con pullman da 50 persone messo a disposizione gratuitamente da un imprenditore aresino. Per questo genere di attività i volontari hanno impegnato nell’anno di esercizio appena trascorso, circa 4.500 ore del loro tempo libero per regalare sorrisi, felicità ed allegria agli ospiti. E garantiscono la presenza sempre, anche durante le vacanze di Pasqua e Natale e nel mese di agosto, sempre, sia pure a ranghi un pochino ridotti. Il tutto a tacere della musica che i volontari ascoltano quando gli ospiti raccontano a loro i propri spezzati di vita, sia pure con molta riservatezza, ritrosia e pudore.

Per chi volesse sostenere senza esborso economico le loro attività, i volontari hanno reso noto che quest’anno è possibile devolvere loro il 5 per mille della dichiarazione dei redditi, firmando nella casella riservata al volontariato a favore di “Insieme Amici della Casa di Riposo Onlus, che ha codice fiscale 93520300158.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese