Home Cronaca

Libera chiede un impegno ai candidati

12 aprile 2012 – Il prossimo giovedì 19 aprile alle ore 19,00, presso la Bottega del Mondo di Altrove al Centro Giada, si terrà il battesimo ufficiale del presidio aresino di Libera, che è stato intitolato a Giorgio Ambrosoli. All’evento, che come sottolineano gli organizzatori sarà anche una buona occasione per un brindisi inaugurale, presenzierà il referente regionale di Libera Lombardia, Lorenzo Frigerio. Oltre all’inaugurazione del presidio, libera di Arese ha anche avviato, con una lettera aperta che pubblichiamo integralmente qui sotto, un’importante iniziativa rivolta a tutti i candidati sindaci che si presenteranno agli elettori aresini i prossimi 6 e 7 maggio.

Gentile Candidato/a Sindaco,
un’Italia senza mafie è un’Italia che ha messo mano risolutamente alla questione del potere, della sua concezione e della sua  gestione, soprattutto nella dimensione pubblica. Libera contribuisce dal 1995 allo sforzo del nostro Paese contro le mafie. Libera vuole un’Italia capace di democrazia compiuta, capace cioè di sgombrare lo spazio pubblico dalle mafie e dalla loro cultura. Inevitabile quindi per noi entrare nel dibattito che porterà alle prossime elezioni amministrative. Lo facciamo forti di una rete sulla Città di Arese composta da 80 soci singoli e 5 associazioni/cooperative sociali aderenti. Il manifesto che alleghiamo rappresenta una sfaccettatura del nostro percorso: è la nostra testimonianza di amore per la città, per spezzare il legame perverso mafia-politica che purtroppo pervade l’Italia e la Lombardia e riaffermare con forza i valori della nostra Costituzione, delle leggi, dei simboli della nostra Repubblica e dell’Unità nazionale. Questo manifesto rappresenta anche un programma di lavoro che durerà fino alla scadenza del mandato. Il documento allegato è composto da una richiesta di impegno declinato in 6 punti (da qui L6) ed alcuni allegati (in forma ipertestuale) a cui si fa riferimento. Siamo a chiederle di sottoscriverlo, punto per punto. Sappiamo che le stiamo chiedendo un forte impegno ma abbiamo anche consapevolezza della situazione drammatica di illegalità diffusa e delle infiltrazioni di natura mafiosa che pervadono il territorio lombardo. Presenteremo il presidio di Libera intitolato a Giorgio Ambrosoli giovedì 19 aprile alle ore 19 presso la Bottega del Mondo di Altrove (c/o il CentroGiada). La invitiamo a venire a conoscerci ed eventualmente a discutere del documento o a porci alcuni quesiti. Sarà per noi anche l’occasione per brindare al battesimo del presidio ospitando il referente regionale di Libera Lombadia, Lorenzo Frigerio. Nelle settimane successive Le chiederemo di sottoscrivere il documento inserendolo, di fatto, nel Suo programma politico in vista delle prossime elezioni amministrative.
(Per visionare il documento sulla pagina Facebook di Libera Arese clicca qui).

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.