Home Cronaca

Mezzi pubblici verso Il Centro? Solo tracce

09 aprile 2016 – Il grande giorno è giovedì 14 aprile, quando a partire dalle 9 aprirà il centro commerciale “Il Centro”, fino a poche settimane fa conosciuto come Arese Shopping Center. Quasi 200 negozi, sui 230 totali previsti, saranno pronti ad accogliere i consumatori già dalla prima ora. In attesa di verificare quale sarà l’impatto sul nostro territorio, soprattutto in termini di traffico aggiuntivo, i primi problemi si pongono per le centinaia di persone che andranno a lavorare presso la nuova struttura, una delle più grandi – se non la più grande – d’Italia. Il trasporto pubblico, infatti, nonostante il tempo per studiare una soluzione non sia mancato, è il grande assente. Nei giorni scorsi sono arrivate, a QuiArese come in Comune, numerose richieste per capire come sia possibile raggiungere il Centro con i mezzi. La risposta al momento è sconfortante: le fermate più vicine sono alla portineria centrale dell’area Ex Alfa Romeo, presso la portineria Est e – di recente istituzione – alla nuova rotonda che dà accesso al Museo Storico Alfa Romeo. Una nuova fermata, voluta dal Comune di Arese sta invece proprio davanti l’ingresso principale del centro commerciale, ma non può ancora essere utilizzata perché “non validata”.

Posto che nemmeno in Comune sanno dire quando questa potrà essere utilizzabile (“Forse in coincidenza con l’orario invernale 2016-17 perché Atm – che è responsabile del servizio, ndr – è poco propensa a fare modifiche agli orari già definiti, ma speriamo di  renderla agibile in occasione del nuovo orario estivo 2016,” ha detto Roberta Tellini, assessore alla mobilità per il Comune di Arese), il problema è che ci sono comunque poche linee e poche corse.

L’unica linea che garantisce una certa regolarità è la z122, che collega la stazione ferroviaria di Rho (quella in centro, non quella di Rho-Fiera) con la stazione di Garbagnate Centro. Andando in questa direzione, la fermata utilizzabile è quella della Portineria Est, a oltre un chilometro di distanza dall’ingresso del centro commerciale. La prima corsa arriva alle 7.17 (ma solo dal lunedì al venerdì, altrimenti si parla delle 7.52) e l’ultima alle 19.36. Va un po’ meglio arrivando da Garbagnate: in questo caso la fermata è quella della portineria centrale, a poche centinaia di metri dall’ingresso del centro, e le corse sono decisamente più frequenti. La prima arriva alle 5.57 (alle 6.32 il sabato) e l’ultima alle 20.26 (19.18 il sabato). Purtroppo nessuna corsa è prevista la domenica. Inoltre, bisogna tenere presenti alcune differenze tra l’orario in vigore nei giorni in cui sono aperte le scuole e gli altri giorni. Qui potete scaricare l’orario in vigore dal 21 settembre 2015.

Decisamente più occasionale la presenza della linea z120, che collega l’ospedale di Garbagnate Milanese (passando dalla stazione) all’ospedale di Rho (anche in questo caso passando dalla stazione). Sono infatti previste solo tre corse nelle ore centrali della giornata verso Rho (fermata Museo, a circa 700 metri dall’ingresso) e una sola la mattina presto verso Garbagnate. Il tutto solo nei giorni in cui sono aperte le scuole. Qui trovate l’orario valido dal 5 ottobre 2015.

L’unica alternativa valida prevede di avere gambe buone: la linea 561, che va da Arese alla fermata della metropolitana e ferroviaria di Rho-Fiera, ha infatti una fermata all’angolo tra via Aldo Moro e via Salvador Allende. In questo caso la frequenza è buona (36 corse da lunedì a venerdì, 32 il sabato) tranne la domenica, quando ci sono solo quattro corse pomeridiane. La distanza tra la fermata e l’ingresso principale del centro commerciale è di circa un chilometro e trecento metri. L’orario in vigore dal primo novembre 2015 è disponibile qui.

Una delle ipotesi su cui sta lavorando in Comune, visto che non è stata attivata la prevista navetta gratuita per i cittadini di Arese, è quella di allungare parte delle corse della linea 561 (con corse “barrate”) fino all’ingresso del centro. Non si parla invece, come forse sarebbe più ovvio, di ripensare il percorso di questa linea prevedendo il capolinea presso il centro commerciale e non in via Vismara. Le trattive sono peraltro complicate, perché una diversa destinazione delle risorse previste dall’Accordo di Programma dovrebbe essere stabilita anche in accordo con il Comune di Lainate.

Insomma, a breve non sono previste grandi soluzioni. E tra scarsità di corse, irrazionalità delle linee e servizio pressoché inesistente nei giorni festivi, a chi lavora presso Il Centro non resta che affidarsi all’automobile.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese