Home Cronaca

Motori e tempo libero: un 2016 ricco di iniziative

22 febbraio 2016 – “Arese fra tradizione e innovazione: motori, sicurezza e tecnologie smart”. Titolo ampio ma che racchiude una serie di interessanti progetti e iniziative illustrati la scorsa settimana in una conferenza stampa alla quale hanno preso parte il sindaco Michela Palestra e gli assessori Eleonora Gonnella e Roberta Tellini. Partiamo dal tema sicurezza, dove è stata annunciata l’apertura di un bando per 72 corsi di guida sicura gratuiti per neopatentati aresini presso il Centro Aci – Vallelunga di Arese/Lainate, ovvero la ex pista prove dell’Alfa. “Il Comune di Arese – spiega l’amministrazione – ha sempre posto particolare attenzione alle problematiche correlate alla sicurezza stradale e all’uso dei veicoli da parte dei giovani, cercando di sensibilizzare la fascia giovanile a una guida consapevole e responsabile dei vari mezzi di trasporto. Con una deliberazione di giunta dello scorso gennaio è stata quindi appovata una convenzione con la Società Aci Vallelunga Spa, gestore del Centro di Guida Sicura Aci Iper, per beneficiare dei servizi offerti dalla nuova struttura sorta sul territorio di Lainate a seguito delle opere di riqualificazione dell’Area ex Alfa Romeo”.

La convenzione sottoscritta prevede l’assegnazione, a titolo gratuito, di 72 corsi di guida sicura da usufruire entro il 31 dicembre 2016 a giovani neopatentati residenti sul Comune di Arese. Possono pertanto presentare richiesta per usufruire dei corsi di guida sicura, i residenti nel Comune di Arese che hanno conseguito la patente di guida categoria B da almeno sei mesi e fino a 18 mesi. I dettagli sono disponibili in uno specifico bando pubblicato sul sito istituzionale.

Per quanto riguarda gli eventi motoristici, per sabato 12 marzo è in programma “Incontri al Museo. Le Alfa Romeo alla Targa Florio, Museo Storico Alfa Romeo”, un’iniziativa del Riar patrocinata dal Comune di Arese, dalla Città Metropolitana e dalla Città dei Motori. Il programma prevede la proiezione di filmati e documentari inediti, commentati con ricordi e aneddoti da due piloti che di quella gara sono stati magnifici interpreti, Vaccarella e Merzario. Saranno presenti ospiti esclusivi, giornalisti, cronisti e storici e saranno protagoniste due Alfa importantissime: la Rl Tf del 1924 di Sivocci e la 33 Tt 12 del 1975 di Vaccarella – Merzario. Oltre al convegno, sarà organizzato un pranzo a buffet nel ristorante del Museo. “Il Comune di Arese – spiega l’amministrazione – patrocinerà questo evento, così come gli altri organizzati dal Riar ad Arese e non solo, con l’obiettivo di dar vita a un calendario di appuntamenti annuali per tutti gli appassionati. A titolo indicativo, ma non esaustivo, citiamo il 10 – 12 giugno “Mari e monti d’Abruzzo, gli spider Alfa Romeo”; il 25 giugno – 1° luglio il “XXXI° Rally Vetture storiche Alfa Romeo, La Sicilia dei Gattopardi”; il 9 – 11 settembre “Le Alfa in Versilia”.

Oltre agli eventi più direttamente correlati al mondo dei motori, è poi stata presentata un’iniziativa in ambito sport e tempo libero, battezzata “Percorsi vita nei parchi”. In questo ambito il Comune di Arese, insieme ai Comuni di Città dei Motori, ha sottoscritto un Protocollo d’Intesa con la Fidal (Federazione Italiana di Atletica Leggera) per la creazione di circuiti all’interno dei parchi cittadini per promuovere l’attività fisica e sportiva che ora è giunta alla fase operativa. È stata realizzata una mappatura dei parchi e Fidal provvederà al posizionamento delle strutture e alla loro omologazione da parte dei giudici federali. Lo scopo è avvicinare sempre più persone di qualsiasi età alla pratica sportiva, che affiancata a una corretta educazione alimentare e all’eliminazione dei fattori di rischio, contribuisce a promuovere nei cittadini corretti stili di vita. “Città dei Motori – spiega l’amministrazione – è risultata vincitrice del bando del Ministero del Turismo ricevendo un cofinanziamento che testimonia come la strada della promozione turistica e territoriale attraverso l’identità motoristica sia capace di ottenere riconoscimento e condivisione. Il Dipartimento per gli Affari Regionali, il Turismo e lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, infatti, ha ufficialmente comunicato l’esito positivo della richiesta di CdM di cofinanziamento relativa al Progetto Rete Nazionale Città dei Motori a valere sul DM 13 dicembre 2010 (Realizzazione e diffusione dei servizi innovativi in favore dell’utenza turistica). Il progetto ha ottenuto un cofinanziamento pari a 499.100 euro e si propone di esaltare l’offerta e le peculiarità turistiche di quei territori mete turistiche per gli amanti degli sport motoristici e di promuovere la figura del turista motoristico come soggetto non solo appassionato di motori ma capace di comprendere tutto ciò che è cultura del motore, comprendendo in essa anche la tradizione e i valori di quelle terre che hanno prodotto quei motori. Ora siamo arrivati alla fase più operativa”.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese