Home Cronaca

Museo Alfa, si continua a trattare riapertura

14 gennaio 2014 – Proseguono le trattative per la riapertura del Museo dell’Alfa Romeo, con l’amministrazione comunale che ha reso noto che nelle scorse settimane ha avuto una serie di incontri con i rappresentanti di Fiat, per valutare il piano che l’azienda intende realizzare sull’area e che dovrebbe portare alla ripresa delle attività della struttura museale. E, pur confermando le difficoltà da superare al tavolo regionale convocato a tale scopo, il parere dell’amministrazione sull’esito finale della trattativa è sostanzialmente positivo. “Fermo restando – premette il sindaco Michela Palestra – il vincolo della Sovrintendenza dei Beni culturali sull’area a tutela del patrimonio e della sua localizzazione, auspichiamo si giunga presto a una soluzione che riconsegni il museo, dopo quasi tre anni dalla sua chiusura, alla disponibilità dei cittadini e dei tanti visitatori internazionali che giungeranno su queste aree in occasione di Expo 2015”.

Convinzione abbastanza generalizzata è, infatti, che la riapertura dello storico museo, oltre a rappresentare il potenziale volano della riqualificazione dell’area ex Alfa Romeo, sia un’ottima occasione per rilanciare la tradizione industriale del made in Italy in occasione dell’esposizione universale del prossimo anno. E per questa ragione i Comuni che gravitano intorno al museo chiedono di essere convocati al tavolo: “Come amministrazione – sottolinea Palestra – abbiamo più volte sostenuto in questi mesi, che i Comuni dell’area debbano e possano dare un fattivo contributo al tavolo istituito da Regione Lombardia con la proprietà, e ribadiamo la necessità di essere convocati, come più volte richiesto congiuntamente al Comune di Rho e come confermato da Regione Lombardia stessa”.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese