Home Cronaca

Operai Innova: Tribunale stabilisce reintegro

27 giugno 2013 – Gli operai licenziati a febbraio 2011 dall’Innova Service (leggi qui), la società che aveva in gestione i sevizi generali, come portineria, pulizie e piccole manutenzioni, all’interno dell’area ex Alfa hanno ottenuto una significativa vittoria in Tribunale. I giudici della sezione Lavoro della Corte di Appello di Milano hanno, infatti, disposto il reintegro di una cinquantina di loro, stabilendo che il licenziamento a suo tempo subito aveva violato l’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori. I giudici hanno inoltre stabilito che ai cinquanta operai, tutti rappresentati da Slai Cobas, debbano anche essere riconosciuti gli stipendi arretrati e non percepiti dalla data del licenziamento. Il futuro degli operai che continuano a presidiare la portineria sud dell’ex Alfa rimane comunque ancora tutto da scrivere, perché Innova Service, la società che li aveva licenziati e che dovrebbe reintegrarli, non opera più da tempo sull’area.

Al di la di quelli che potranno essere gli sviluppi, per il momento i delegati Slai Cobas incamerano con soddisfazione questa vittoria sul fronte giudiziario: “I giudici – commenta il coordinatore Slai Cobas Alfa Corrado Delle Donne – hanno accolto in pieno le nostre tesi, stabilendo che il licenziamento era illecito. La nostra richiesta continua a essere quella di essere reintegrati in una delle aziende che verranno ad operare sull’area ex Alfa”.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese