Home Cronaca

Passaparola prosegue campagna viabilità

15 novembre 2013 – Anche questo sabato il gruppo Passaparola sarà presente al mercato con un suo banchetto per parlare di viabilità. Rispetto ai giorni scorsi il muro contro muro con la maggioranza, pur rimanendo il gruppo su posizioni molto critiche su progetto e modalità comunicative, sembra lasciare il posto quantomeno a un invito al confronto delle rispettive posizioni: “Questo sabato 16 novembre – si legge nel comunicato diffuso da Passaparola – terremo un banchetto al mercato dove tutti sono invitati. Un invito che estendiamo anche al sindaco, a tutta la giunta e ai consiglieri di maggioranza in quanto, secondo noi, le posizioni differenti sono il segnale della democrazia e vanno esternate ed ascoltate”. Come già nel primo comunicato, la parola ricorrente è informazione: “Quello che a noi preme – dicono i componenti di Passaparola – è che i cittadini siano informati, possano riflettere e ragionare con la propria testa e non siano solo accompagnati a pensare dalle autorità durante la visita in Comune. Per decidere occorre ascoltare le diverse versioni e non la voce unica di coloro che spingono verso una sola soluzione. Per questa ragione, sia col banchetto al mercato che con i nostri nuovi volantini inviteremo i cittadini ad andare in Comune il 23 novembre e solleciteremo il sindaco a fare quello che il suo gruppo sosteneva prima delle elezioni”.

Un altro termine ricorrente nel comunicato è quello di trasparenza e diffusione delle informazioni che secondo Passaparola, malgrado le ultime iniziative dell’amministrazione, continua a essere un punto critico: “Di certo – recita il comunicato – sarebbe stato un segnale di trasparenza e di rispetto verso Arese poter sapere ufficialmente, dopo quasi due mesi da quello sfortunato incontro pubblico del 19 settembre, quali sono le modifiche apportate dalla giunta al piano che la stessa aveva definito irricevibile e che doveva essere cancellato un giorno dopo le elezioni. Sfortunatamente così non é stato e purtroppo si é persa un’occasione importante per dimostrare, nei fatti, che qualcosa é davvero cambiato ad Arese. Si avvicinano le festività natalizie, i tempi stringono e sarebbe davvero imperdonabile che si prendessero decisioni così importanti per Arese proprio quando i cittadini sono concentrati su altro. Per questo noi proseguiamo, senza bandiere ma con un’idea aperta a tutti coloro che la vogliono condividere, con la consapevolezza che Arese e i nostri figli meritano la nostra attenzione. Abbiamo preparato altri diecimila volantini, nuovi, diversi che completano l’informazione del precedente volantino andato letteralmente a ruba. I documenti su cui si fondano le nostre preoccupazioni ed analisi sono i documenti ufficiali, nulla di più; documenti che abbiamo reso disponibili anche sul nostro sito (clicca qui) proprio per permettere ogni verifica e correzione in uno spirito di massima trasparenza e chiarezza”.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese