Home Cronaca

Pellico: qualcuno risponda ai ragazzi, grazie

09 gennaio 2013 – Arese aveva accolto con soddisfazione la notizia del rientro alla Silvio Pellico, nei termini di tempo stabiliti, delle classi che era stato necessario traslocare in quattro altri edifici per eseguire i lavori di bonifica dalle fibre di amianto. Non è stato però con soddisfazione che i ragazzi hanno constatato lo stato delle aule al loro rientro. Aule che, come ricordano gli studenti della 3° A che ci hanno scritto, sono state imbiancate lo scorso anno e che a fine giugno si presentavano in ottime condizioni. Lasciamo quindi la parola ai ragazzi della 3° A che ci hanno scritto per denunciare la situazione. Ragazzi che pongono anche una serie di interrogativi ai quali, crediamo, sia dovuta una risposta da parte di chi del nostro Comune ha effettuato il sopralluogo finale dando il via libera al rientro degli studenti nell’edificio. Una risposta che, possibilmente, non si limiti a dire che l’Asl ha certificato l’assenza di amianto nell’aria ma che spieghi perché ci sono ancora carta, polvere e aule in condizioni non certo ottimali per accogliere i ragazzi. Grazie.

Spettabile redazione,
siamo i ragazzi della 3° A della scuola media Silvio Pellico. Il giorno 7 gennaio siamo rientrati nella nostra scuola, dopo l’operazione di bonifica avvenuta in questi mesi, che ha causato numerosi disagi. La nostra aula è una di quelle che è stata bonificata, infatti il pavimento è nuovo. Dopo tre mesi di lavori ci aspettavamo di trovare un’aula tutta nuova, pulita ma soprattutto in ordine, anche perché l’anno scorso sono stati portati a termine lavori di imbiancatura per cui fino a giugno del 2012 la scuola era ben tenuta. Le condizioni della nostra aula non sono invece come ci aspettavamo di trovare: abbiamo scattato alcune fotografie che vi inviamo che mostrano dei fili pieni di polvere (possono contenere amianto?), un calendario del 2011 sulla porta che non è stato tolto, dei buchi nelle pareti (foto in alto a sinistra), avanzi di tende appesi e penzolanti e un pannello del nuovo soffitto mancante.

Ci risulta che abbiano buttato via tanto materiale cartaceo, allora perché si sono dimenticati dei fogli appesi alle pareti, visto che sono stati così rigorosi sul fatto che non si potesse bonificare la carta? Le pareti dell’aula non sono state ripulite, infatti agli angoli ci sono delle ragnatele. Sono state bonificate le aule? Se sì, perché c’è ancora tutta questa polvere? Come mai ci sono tutti questi buchi nelle pareti? Crediamo che tutte queste siano domande legittime, visto che stiamo in classe sei ore al giorno; abbiamo constatato che questa situazione non riguarda solamente la nostra aula, bensì tutte quelle della nostra scuola.

I ragazzi della 3° A

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.

Polvere sul cavo della Lavagna Interattiva Multimediale

Interruttore della luce

Buco nel soffitto, che era stato rifatto a fine marzo

Calendario del 2011 che non è stato rimosso. Si può notare anche un foglio stampato sul riciclo della carta che non è stato mai rimosso.