Home Cronaca

Primo report della piattaforma segnalazioni

18 aprile 2014 – Qualche tempo fa avevamo chiesto all’assessore Enrico Ioli qualche dato circa le prime risultanze emerse dalla piattaforma attivata dal Comune per la segnalazione dei disservizi (leggi qui). E ieri Ioli, che ringraziamo, ci ha fatto pervenire il report relativo al periodo compreso tra il 5 novembre 2013, data di attivazione del servizio, e il 12 aprile di quest’anno. Ebbene, da quanto risulta dal documento, in questi mesi la piattaforma ha raccolto 31 segnalazioni, solo 9 corredate di documentazione fotografica, 23 inserite da web e 8 dalla App dedicata. Il primo dato che emerge è che quasi la metà delle segnalazioni (13) sono state effettuate nel mese di novembre, probabilmente anche per la curiosità di provare il servizio. Nei mesi successivi la piattaforma si è attestata tra le tre e le quattro segnalazioni al mese, ricevendone 3 in dicembre, 4 in gennaio, febbraio e marzo e 3 in questa prima metà di aprile.

 

 

Secondo quanto riportato dal report, il problema segnalato dagli aresini è stato effettivamente riscontrato, dopo verifica sul luogo, in 26 segnalazioni su 31, mentre 5 non hanno avuto riscontro. La maggior parte delle lamentele ha riguardato il verde urbano (16), mentre 8 hanno riguardato le strade e due sono state classificate in Altro. Delle 26 segnalazioni riscontrate in sede di verifica, 16 sono state risolte, 3 vengono definite da valutare, 4 sono già programmate e 3 non risultano di competenza diretta della società che gestisce il sistema, e sono quindi state trasmesse agli uffici comunali competenti.

Delle 16 situazioni risolte è anche interessante valutare la tempestività della risposta: secondo i dati forniti dal report elaborato da Tsa per otto di esse l’intervento è stato realizzato in meno di 24 ore, per tre in meno di 48 ore, per altre tre in meno di 7 giorni e due hanno richiesto più di una settimana per arrivare a soluzione.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese