Home Cronaca

“Lanciati anche sport mai praticati in Arese”

16 marzo 2015 – Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di Stefano Colantuono (nella foto), presidente di Sg Sport, la società che ha in gestione il Centro Sportivo Davide Ancilotto. Colantuono prende spunto da un volantino distribuito in Arese da un partito politico, e rivendica, oltre ai buoni riscontri nelle attività storiche, anche i successi ottenuti nei cosiddetti sport “minori”. Alcuni dei quali, afferma il presidente di Sg, proprio in questo anno e mezzo di gestione hanno, per la prima volta, trovato spazio nella nostra città.

Buongiorno a tutti, colgo l’occasione di un volantino politico recapitato nelle case degli aresini, dove sono riportate delle informazioni non corrette sul Centro Sportivo Davide Ancilotto. Non voglio entrare nelle dinamiche politiche, ma desidero fare della giusta informazione, visto che in quel volantino è stato anche citato il gestore del centro. Oggi Sg Sport conta più di 2.500 iscrizioni ai corsi sportivi e 5 mila persone frequentano liberamente il Centro.

Come Sg Sport, oltre ad avere raggiunto numeri straordinari nelle attività storiche come la ginnastica artistica, il basket, il tennis, il nuoto, la scuola calcio, abbiamo anche avviato attività “minori” (gergo che a me poco piace) che hanno riscosso grande interesse e gradimento. Sg Sport ha lanciato corsi di skateboard, pallanuoto (anche rosa), danza, nuoto sincronizzato, boxe, ginnastica dolce per anziani, mamma gym, corsi di ginnastica genitore-bambino, sezione cinofila e triathlon, e nel periodo estivo all’interno dei nostri Summer Camp anche attività di scherma e tiro con l’arco. Molte di queste attività, ci tengo a sottolinearlo, ad Arese non erano mai state avviate da nessuno prima di noi. In questo primo anno e mezzo di gestione abbiamo anche organizzato tre manifestazioni sportive nelle quali più di 400 ragazzi si sono cimentati nel gioco delle bocce. Non cito, invece, tutte le manifestazioni culturali che pure hanno riscontrato un grandissimo gradimento, con la partecipazione di migliaia di persone. Abbiamo attrezzato per gli aresini un bellissimo parco giochi, e i ragazzi che ogni giorno giocano liberamente sul campo da basket open sono centinaia.

Il centro sportivo è finalmente diventato un luogo di aggregazione per le famiglie e un vero fiore all’occhiello per Arese, gestito da una società sportiva di Arese, costituita da aresini, cresciuti fin da bambini nel centro sportivo. E tutto ciò è stato fatto senza più gravare sul bilancio del Comune. Non è stato facile realizzare tutto questo pensando alle innumerevoli difficoltà riscontrate a seguito della consegna del Centro Sportivo. Difficoltà che non sono certamente imputabili né a Sg Sport né all’attuale amministrazione comunale, che insieme a noi si è ritrovata a dover risolvere problemi di un passato che per nulla ci riguarda e che con i fatti stiamo cancellando dal ricordo degli aresini.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese