Home Cronaca

Quattro nuovi casi positivi: non è il momento di abbassare la guardia

06 maggio 2020 – Prudenza, prudenza e ancora prudenza. È questo che serve nella fase che stiamo affrontando in questi giorni. Il fatto che alcune attività siano state riaperte e che è possibile fare attività motoria e sportiva in modo più “libero” non deve farci dimenticare che il Coronavirus è ancora tra noi e che bastano comportamenti scorretti e inadeguati per ridare spazio a questo invisibile nemico.

Un nemico che anche oggi ha fatto salire di quattro unità il numero di persone che sono state trovate positive dall’inizio di questa epidemia. Per fortuna si sono registrate anche due guarigioni. In totale Arese ha quindi visto 168 casi, con 26 decessi e 43 guariti.

Ecco il messaggio che il sindaco Michela Palestra ha pubblicato sui canali istituzionali del Comune di Arese:

Oggi il portale dei dati ATS registra quattro nuovi contagi, ma anche due guarigioni, che sono sempre un elemento di sollievo e speranza per noi tutti. Ad Arese siamo arrivati a 168 persone positive al Covid 19 (tra cui 26 decessi e 43 guarigioni) dall’inizio dell’emergenza.

L’attenzione deve essere sempre alta anche in questa fase di prime riaperture. Il primario di Malattie infettive dell’Ospedale Sacco Massimo Galli qualche giorno fa ha ribadito che “si sta cominciando a vedere la luce, ma tutti fuori senza le debite protezioni vuol dire cercarsi guai. […] Dobbiamo riuscire a convivere con questa realtà, altrimenti rimaniamo bloccati in una situazione economicamente disastrosa e per farlo serve una cultura della responsabilità individuale, che diventa poi collettiva. […] Dobbiamo sapere che questa riapertura deve essere consapevole e intelligente”.

Fidiamoci dei consigli dei medici e degli esperti e tuteliamo la nostra salute. Adottiamo tutte le precauzioni del caso, proteggiamo noi stessi e gli altri da questo virus che agisce in modo subdolo tra di noi. Mi affido ancora una volta al senso di responsabilità di ognuno. Facciamo in modo che la curva dei contagi non si rialzi.

Michela Palestra, sindaco di Arese

© riproduzione riservata – Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese