Home Cronaca

Rubano un escavatore e devastano la ciclabile

25 maggio 2015 – L’apertura della tanto attesa pista ciclabile che collegherà la stazione della metropolitana di Rho Fiera e l’area Expo 2015 con Arese tarderà ancora qualche giorno. La causa? Il furto di un escavatore all’interno del cantiere posizionato tra il laghetto Morganda e l’autostrada che ha portato alla distruzione del ponticello ciclopedonale sopra il canale Scolmatore. I ladri hanno infatti trovato sbarrate le strade di uscita dal cantiere e per poter portare fuori l’escavatore hanno deciso di servirsi del ponticello (nella foto di Roberto Benvenuti) che era appena stato completato. Il risultato è stata la distruzione della pavimentazione e delle protezioni laterali: troppo largo e pesante il mezzo per poter passare senza danni. L’imprevisto ha costretto gli operai del cantiere a uno sforzo supplementare. Per riparare il danno c’è voluta una settimana di lavoro, allungando così i tempi di completamento dell’opera. L’inaugurazione, inizialmente prevista entro fine mese, potrebbe così slittare di qualche giorno.

I lavori di realizzazione della ciclabile vera e propria, ovvero la pavimentazione della sede e la realizzazione dei ponti per superare lo Scolmatore e l’A8/A9 sono stati completati, ma al momento mancano ancora i parapetti in legno sulle rampe di accesso al ponte autostradale. Inoltre, dal punto di vista burocratico i due manufatti devono ancora essere collaudati. Secondo il personale di cantiere, questa settimana dovrebbe essere completata la posa in opera delle barriere di protezione, mentre i collaudi potrebbero essere effettuati nei prossimi giorni. L’apertura della ciclabile, anche se con qualche ritardo in più rispetto alle previsioni, è ormai alle porte.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese