Home Cronaca

Silvio Pellico: Arese, Pero e il fattore 10

18 settembre 2012 – Il commissario prefettizio Anna Pavone ha deliberato una variazione al Bilancio di Previsione per l’anno 2012 che servirà a inserirvi gli stanziamenti necessari per finanziare lo spostamento delle 18 classi della scuola media Silvio Pellico in attesa che in questa si completino i lavori di bonifica e ripavimentazione delle aule. Come noto, dopo avere scartato la soluzione Pero, il commissario aveva optato per la divisione delle classi in altri quattro siti (scuola di via dei Gelsi e Giovanni Pascoli e oratori don Bosco e Mac), una soluzione che ad agosto era stata ritenuta impraticabile da direzione didattica e amministrazione in carica in quel momento. Tecnicamente è stato istituito a bilancio un nuovo capitolo di spesa denominato “Interventi straordinari scuole secondarie di primo grado” all’interno del quale verranno spostati dal capitolo “Spese per refezione scolastica”, che presenta sufficiente disponibilità, i fondi necessari a sostenere le spese connesse al trasferimento delle classi.

Precisiamo che nel precedente bilancio non era stato previsto uno stanziamento utile a sfamare un esercito di studenti, ma semplicemente che la cifra necessaria per effettuare il trasloco si riduce a una previsione di spesa di 35.000 euro, 30.000 dei quali dedicati alle prestazioni di servizio mentre i restanti 5.000 serviranno all’acquisto di alcuni beni necessari ad avviare l’attività didattica. Quasi un decimo, insomma, rispetto alla previsione di spesa di 300.000 euro che era quella stimata per il solo trasporto degli studenti nel caso avesse prevalso la scelta di confermare il contestatissimo trasferimento a Pero.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.