Home Cronaca

Sisma Emilia: la Coop raddoppia contributo

12 giugno 2012 – Qualche giorno fa avevamo parlato delle iniziative aresine a sostegno delle persone colpite dal sisma dell’Emilia (leggi qui). In particolare, la Coop di Arese aveva aderito a quanto messo in atto da Coop Italia a sostegno dei produttori di Parmigiano Reggiano, annunciando però anche nuove iniziative che avrebbe deliberato nel corso di un consiglio di amministrazione che si è tenuto sabato scorso. E’ il presidente della Coop di via Caduti Achille Vegetti a spiegare queste ulteriori iniziative e l’arco temporale nel quale si realizzeranno: “Ad ogni acquisto di Parmigiano Reggiano pagheremo a Coop Italia un euro in più rispetto al suo prezzo e questa cifra andrà a favore dei caseifici danneggiati. Per quanto riguarda il nostro contributo, come Coop di Arese, abbiamo definito di deliberarlo nel consiglio di amministrazione del prossimo 8 settembre. Abbiamo comunque già stabilito di utilizzare tutto il nostro guadagno, che è di un euro al chilo, come contributo minimo”.

“A questa cifra – prosegue Vegetti – aggiungeremo un ulteriore importo che verrà però definito l’8 settembre, perché il consiglio ha il timore che le cose non siano finite qui, e la scossa di ieri notte ci dice che è così. Proporremo anche al sindaco, nell’incontro programmato per il  20 giugno con i commercianti, di definire un coordinamento per la gestione dei contributi aresini, in modo che si possa raccoglierli congiuntamente e mettere in atto un’iniziativa di solidarietà importante presso una comunità emiliana o mantovana che sarà definita in base alle esigenze della popolazione”. Al momento la Coop di Arese ha già ordinato cento confezioni da 800 grammi circa di Reggiano che, una volta vendute, corrisponderebbero a un versamento pro Emilia di 1.600 euro: “L’iniziativa è partita ieri – spiega Vegetti – e ci auguriamo di poter fare un secondo ordine dello stesso quantitativo del primo già la prossima settimana. Penso sia importante che gli aresini comprendano che questa è un’importante iniziativa di solidarietà e che la Coop, come dimostra il fatto che tutto il guadagno che faremo con il Reggiano sarà devoluto in beneficenza, non è un’attività commerciale tradizionale ma di proprietà, nel caso di Arese, di 860 soci che oltre al puro lato commerciale hanno a cuore anche altri aspetti”.

Sempre nel corso dello stesso consiglio di amministrazione, la Cooperativa Agricola Edificatrice ha deliberato di prorogare i termini per la presentazione, da parte dei soci, delle domande per l’assegnazione in usufrutto di un appartamento di 95 metri quadri comprensivo di box e di un box grande, entrambi situati in via don della Torre 1. Gli appartamenti verranno assegnati ai soci con maggiore anzianità di iscrizione alla cooperativa a far data da metà agosto/inizio settembre e l’assegnazione verrà effettuata in base al regolamento interno. I soci che presenteranno la domanda non potranno essere proprietari di altri appartamenti nel giro di 60 chilometri, in quanto l’assegnazione ha la caratteristica di prima casa. Le domande dovranno essere presentate all’ufficio della cooperativa entro le ore 19,00 del 30 giugno e l’assegnazione verrà effettuata entro fine luglio. Per eventuali chiarimenti, l’ufficio della cooperativa è a disposizione dei soci  negli stessi orari di apertura del supermercato.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.