Home Cronaca

Striscioni di protesta sui cancelli del Plan

24 febbraio 2014 – Chi in questi giorni ha avuto modo di passare per via Nuvolari avrà certamente notato, probabilmente non senza un certo stupore, i cartelli che sono stati apposti sulle recinzioni di alcune abitazione del Plan. All’inizio decisamente artigianali (vedi foto in basso) e poi con grafiche più ricercate (foto a lato) e in qualche maniera riconducibili, come porta a supporre il link al suo sito Internet, al gruppo Passaparola. Prosegue dunque con un approccio decisamente più visibile la protesta di parte degli abitanti del Plan, che nelle scorse settimane avevano già protocollato in Comune una lettera di diffida a procedere con il progetto viabilità, affermando di godere di servitù di passaggio che verrebbe compromessa dal nuovo progetto viabilistico (leggi qui). Il piano viabilità prevederebbe, infatti, la messa in posa di uno spartitraffico tra i due sensi di marcia, facendo venire meno il collegamento diretto tra le diverse entrate dei villaggi, e costringendo i condomini che in auto devono svoltare a sinistra per entrare nel proprio villaggio a proseguire sino alla rotonda successiva, per poi tornare indietro.

Al di la della contestazione formale contenuta nella lettera protocollata in Comune, che mira a non fare eseguire i lavori previsti, i condomini del Plan, appoggiati dal gruppo Passaparola, sono contrari, come evidente anche dai cartelli affissi, al previsto raddoppio delle corsie (con una per senso di marcia destinata ai mezzi pubblici) nel tratto di via Nuvolari che oggi ne ha una per senso di marcia e che sarebbe realizzato con il restringimento delle carreggiate. Un aumento del numero degli assi che, secondo gli abitanti del Plan, non potrà che incrementare il traffico su via Nuvolari, soprattutto in considerazione delle altre opere previste dalla nuova viabilità e dalla futura apertura del centro commerciale. (Foto di Gianfranco Vizzotto).

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese