Home Cronaca

Tonelli ha lasciato la presidenza del Gso

06 maggio 2012 – Nei giorni scorsi ci è giunta la notizia che Andrea Tonelli, presidente del Gso, si è dimesso. Era stato eletto il 12 marzo dal consiglio direttivo straordinario (leggi qui) e – abbiamo saputo solo ora – subito dopo ha rinunciato all’incarico perché, come dichiarato a lui stesso in una lettera interna, “nei primi incontri di consiglio sono emerse differenti visioni (…) di programmazione del nostro futuro, di indirizzo dell’associazione, di presenza sul territorio”. Peccato che mentre eravamo stati tempestivamente avvisati della data delle elezioni e dei successivi risultati, nessuno abbia ritenuto importante comunicarcelo prima. Qui di seguito vi riportiamo la lettera con cui Tonelli ha motivato la sua decisione ai suoi collaboratori.

Ciao a tutti,

l’avventura del quadriennio passato si è conclusa, ringrazio tutti voi che con impegno avete cercato di fare del vostro meglio per l’associazione GSO, che avete cercato di rispettare le regole che vi piombavano in testa dal consiglio direttivo. Il risultato che abbiamo ottenuto insieme è stato stupendo. Senza il vostro contributo non sarebbe stato possibile. Ringrazio tutti voi per la fiducia che avete riposto in me rieleggendomi.

Il nuovo quadriennio, la nuova avventura è cominciata. Purtroppo vi lascio soli, ho rassegnato le dimissioni da Presidente e membro del consiglio direttivo. Almeno sinteticamente però una spiegazione la meritate.

Senza voler dare colpe a nessuno e senza voler innescare polemiche vi dico che nei primi incontri di consiglio sono emerse differenti visioni (vecchie frizioni – i nuovi eletti non hanno responsabilità nella scelta) di programmazione del nostro futuro, di indirizzo dell’associazione, di presenza sul territorio, pertanto dopo aver ben pesato la situazione e ritenendo comunque, che la mia visione fosse coerente con ciò che è stato fatto bene fin ora ho deciso di lasciare. Lasciare perché considero più importante il GSO (come pura, bella associazione di volontariato) che non le persone che lo dirigono.

GSO è bello e deve continuare. Continuare vuol dire fare ritorno alle origini. Ritornare a vedere come aggregazione e gioco la missione… Va bene è bello lo stesso! Voi siete a contatto con i ragazzi ed è il vostro il ruolo più importante. Continuate a fare del vostro meglio. I nuovi consiglieri eletti hanno le motivazioni e le energie necessarie per sostenervi.

Un caro saluto. Ci vedremo in giro e sui campi di gioco.

Andrea Tonelli