Home Cronaca

Tornano i lucchetti sui cancelli del Csda

05 ottobre 2012 – Non è stato un nuovo sequestro giudiziario quello che nella giornata di ieri ha riportato i lucchetti sui cancelli del Centro Sportivo Davide Ancilotto, comunque formalmente già chiuso dallo scorso mese di luglio, quanto piuttosto un intervento effettuato in seguito a un sopralluogo della Polizia Municipale che, lo scorso 28 settembre, su segnalazione di un cittadino, era intervenuta per verificare l’intrusione di sconosciuti nella struttura. Un’intrusione che gli agenti hanno constato esserci effettivamente stata, così come anche quelli che vengono definiti “ingenti e rilevanti danneggiamenti alle strutture”. Che molti ragazzi scavalcassero per entrare nel centro non era un mistero per nessuno, tanto che nell’ormai famoso video di Alessandro Corniani e Massimiliano Seregni sull’inquinamento elettromagnatico (guarda qui, dal minuto 4:12) è possibile incidentalmente vedere, nelle riprese effettuate con alle spalle il campo da calcio del Csda, delle persone al suo interno. Una situazione che non poteva durare, sia per le eventuali responsabilità qualora fosse accaduto qualcosa, sia per la possibilità che qualcuno compiesse, come pare essere successo, degli atti di vandalismo all’interno del centro sportivo ormai da tempo chiuso.

Questo quanto comunicato dal Comune in merito all’intervento effettuato nella giornata di ieri: “In data 4 ottobre – comunica l’amministrazione comunale – la Polizia Locale, in attuazione dell’ordinanza di inagibilità e sgombero n.46 del 27 giugno 2012, ha proceduto alla reimmissione del Comune di Arese nel possesso dell’intero compendio immobiliare del Centro Sportivo Davide Ancilotto, nonché alla messa in sicurezza provvisoria mediante la chiusura di tutti gli accessi degli edifici e delle infrastrutture sopra richiamate, oltre l’apposizione di un cartello indicante: Proprietà Comunale – Area Interdetta a Persone non Autorizzate”.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.