Home Cronaca

Tributi locali: in corso verifiche incrociate tra dati catasto e Tari

11 ottobre 2018 – L’amministrazione ha dato mandato a Gesem, la società che si occupa del servizio di gestione dei tributi locali per conto del Comune, di effettuare alcuni controlli tramite l’incrocio delle banche date del catasto e quelle della Tari, al fine di evidenziare la presenza di eventuali incongruenze tra i due registri. Scopo dell’operazione, come dichiara il Comune, è quello di “tutelare l’equità fiscale di ogni contribuente e combattere la possibile evasione”.

A partire da venerdì 19 ottobre i cittadini per i quali dovessero essere emerse potenziali incongruenze, riceveranno una lettera con le indicazioni da seguire per fornire le informazioni necessarie all’aggiornamento della banca dati. In caso di omessa dichiarazione, saranno applicate le sanzioni previste per legge. I cittadini potranno verificare e regolarizzare la propria posizione prendendo appuntamento con Gesem negli orari specificati nell’informativa che riceveranno. Le verifiche verranno effettuate a scaglioni, in modo da ottimizzare i tempi e le modalità di intervento.

“Questa – dichiara il sindaco, Michela Palestra – è un’importante operazione a tutela dell’equità fiscale che permetterà di far emergere eventuali situazioni anomale, ma anche un’opportunità di collaborazione tra amministrazione e cittadini per allineare le informazioni in possesso e garantire in futuro maggior efficacia e trasparenza”.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese