Home Cronaca

Uniter, il bilancio è sempre più che positivo

04 giugno 2014 – L’Uniter ha reso noti i dati relativi all’anno accademico che si è appena concluso, il diciassettesimo, e che testimoniano il grande riscontro di cui gode l’associazione. Gli iscritti sono ormai più di 900, quasi tutti aresini, e nell’anno appena concluso hanno potuto assistere a un programma di 28 conferenze, con l’aggiunta di 93 corsi, 16 di lingue straniere, 8 umanistici, 32 di informatica, 13 di cultura fisica, 11 di tempo libero e 11 di scienza e società, ai quali hanno avuto la possibilità di prendere parte. Inoltre, l’introduzione dei seminari ha rappresentato una novità nel programma culturale, che si è collocata tra le conferenze e i corsi propriamente detti. A un primo ciclo focalizzato sull’informatica ne è seguito un secondo che ha abbracciato svariati argomenti scientifici, dalla medicina, alla matematica, alla fisica e all’Astronomia.

L’impegno complessivo per i corsi ha visto alternarsi 52 docenti, diversi dei quali per più corsi, che complessivamente hanno tenuto 1.604 lezioni per 2.527 ore. “A loro – commentano dall’associazione – come anche ai relatori delle conferenze settimanali e a tutti i collaboratori impegnati nei compiti organizzativi e di supporto, va la gratitudine dell’Uniter per il grande impegno dedicato: tutti hanno concorso validamente e gratuitamente, nel più puro spirito del volontariato, al successo che l’attività dell’Uniter ha continuato a registrare anche in questo suo diciassettesimo anno di vita. Sono doverosi i ringraziamenti anche all’amministrazione comunale, che ha concesso all’Uniter l’uso della sede, dell’Auditorium, del Forum delle Associazioni e delle palestre delle scuole elementari per lo svolgimento delle attività e per l’organizzazione dei corsi e delle conferenze. Un altro grazie spetta anche alla dirigenza del Gruppo Anziani di Arese, che ha confermato anche per quest’anno l’uso degli spazi occorrenti per lo svolgimento dei corsi di Stretching, e  al Plan di Viale Sempione che ha concesso la club house per i corsi di cucina”.

Dando uno sguardo alle statistiche relative all’attività dell’Uniter dalla sua nascita, spicca principalmente il progressivo e continuo incremento del numero dei soci, passati gradualmente dai 120 del primo anno ai 903 del diciassettesimo. Il rapporto percentuale tra i due sessi manifesta un notevole divario, attestandosi al 30 per cento per gli uomini e al 70 per cento per le donne. Uno dei principali ingredienti della crescita è rappresentato dall’ampio spettro dei corsi offerti: da 4 nel primo anno, a 21 nel quinto, a 32 nel decimo e a ben 93 nel diciassettesimo. Un notevole apprezzamento hanno ricevuto anche le mostre, i viaggi organizzati a margine dei corsi e il Gruppo Teatro. Per maggiori informazioni sulle attività dell’Uniter è possibile visitare il sito Internet dell’associazione (clicca qui).

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese