Home Cronaca

Verso revoca convenzione con Facs?

08 marzo 2012 – Arrivano nuove indiscrezioni e qualche conferma sui contenuti dell’incontro dell’altro ieri tra il commissario prefettizio Emilio Chiodi e la Lega Nord di Arese, rappresentata dal suo candidato sindaco Massimiliano Seregni e dal commissario della sezione cittadina Vittorio Turconi. Come avevano anticipato, i leghisti avevano chiesto un colloquio a Chiodi per avere chiarimenti in merito alla questione dei gonfiabili collocati al Centro Sportivo Davide Ancilotto e rimessi in efficienza per un collaudo tecnico finalizzato ad ottenere le necessarie autorizzazioni per aprire la struttura. Oltre a questo, negli uffici del Comune si è però parlato anche del futuro del centro sportivo, con la Lega che ha ribadito al commissario le proprie posizioni e la richiesta di revocare la convenzione in essere tra Comune e Fondazione.

La notizia è che, secondo quando riportato sul sito della Lega (clicca qui) e confermato direttamente dallo stesso Seregni, il commissario prefettizio avrebbe, di fatto, sposato le tesi della mozione presentata in consiglio comunale dalla Lega lo scorso settembre, e bocciata da Pdl e Udc, nella quale si richiedeva la revoca immediata della convenzione con Facs. “Il commissario prefettizio – conferma telefonicamente Seregni – ci ha anticipato, durante il colloquio di martedì scorso, che il comune si appresta a revocare la convenzione con Facs, restituendo quindi il centro sportivo ai cittadini”. Per la Lega questa è “una vittoria del rispetto delle regole, una conferma delle competenze e delle capacità di tutti coloro che all’interno della Lega di Arese hanno lavorato per preparare e presentare quella storica mozione discussa in consiglio comunale il 20 settembre 2011 e bocciata dal voto di Pdl e Udc”.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.