Home Cronaca

Viabilità e alberi: cambia cronoprogramma

12 maggio 2015 – Il Comune ha reso pubblico il primo aggiornamento sullo stato dei lavori di riqualificazione della viabilità principale, che sono iniziati lo scorso 13 aprile. Il primo cantiere a partire è stato quello finalizzato alla realizzazione della nuova rotonda tra viale Resegone, viale Marmolada e via Monviso, dove attualmente sono stati posati i primi cordoli per delimitare la rotatoria. Nello spartitraffico centrale è stata invece realizzata la tubazione per il nuovo impianto di illuminazione pubblica a Led nel tratto fino a via Viola, mentre è in corso la posa delle tubazioni vuote di predisposizione per nuovi impianti. È stata inoltre spostata la recinzione della Caserma dei Carabinieri per consentire la continuità del marciapiede attorno alla nuova rotatoria. Nel tratto tra viale Marmolada e via Viola sono, infine, stati messi a dimora 13 nuovi tigli, che daranno continuità a un preesistente filare che presentava alcuni “buchi”.

E a proposito di piante, l’amministrazione ha comunicato che il cronoprogramma dei lavori viabilistici è stato modificato per poter predisporre la “zollatura” di alcuni alberi di grandi dimensioni. “La valorizzazione del verde pubblico – spiegano dal Comune –  è tra gli obiettivi primari del piano viabilità. Per garantire la massima compatibilità ambientale del progetto, avevamo commissionato uno studio specifico, eseguito dal Parco delle Groane. Nel tratto interessato dai lavori, erano inizialmente previsti 7 “grandi trapianti”, ossia spostamenti di alcuni alberi di grandi dimensioni che interferiscono con il nuovo assetto delle rotatorie. L’inizio dei lavori del piano viabilità è però coinciso con l’inizio della fase vegetativa delle piante, rendendo impossibile la preparazione al trapianto di molti esemplari. L’amministrazione ha pertanto modificato il cronoprogramma dei lavori per poter predisporre la ‘zollatura’ di alcune di esse: in particolare, le tre esistenti nell’aiuola tra viale Sempione e viale Gran Paradiso e le due poste in viale Nuvolari, all’incrocio con viale Sempione”. Per questa ragione i lavori relativi a queste due rotatorie verranno quindi spostati a dicembre 2015.

A fronte di questi cinque trapianti, a dover essere sicuramente tagliate saranno quindi due piante: “Per gli altri 2 alberi restanti – confermano dal Comune – non è stato possibile predisporne lo spostamento e, nostro malgrado, si dovrà procedere con l’abbattimento (uno già effettuato, ndr). Verrà realizzata una compensazione con altre piante, per un importo corrispondente al costo del trapianto e con la fornitura di alcune alberature con diametro superiore a quello previsto dall’appalto”.

Sempre sul fronte del verde pubblico, anche se più in generale, l’amministrazione ha annunciato che nel corso del 2015 sono state messe a dimora, in varie zone della città, oltre 240 nuove alberature, alle quali vanno aggiunte le circa 160 messe a dimora da Expo lungo la nuova pista ciclabile a sud del territorio, nel tratto compreso tra il canale scolmatore di nord ovest e la parte a sud della via Marconi, in direzione del sito espositivo.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese