Home Dal Comune

200 alloggi in edilizia convenzionata

04 agosto 2011 – L’amministrazione comunale ha annunciato la prossima pubblicazione di un bando pubblico per l’assegnazione di alloggi in vendita convenzionata e in locazione ventennale con facoltà di riscatto della proprietà. Il nuovo complesso edilizio, battezzato Residenza Sansovino, verrà edificato nell’area compresa tra via Volta e via Montegrappa. Il testo del bando e la modulistica per parteciparvi saranno pubblicati sul sito del Comune di Arese (link) o potranno essere ritirati in Comune, a partire dal 5 settembre, presso lo Sportello del Cittadino che è aperto dal lunedì al sabato dalle ore 8,30 alle ore 12,00 e il martedì dalle 16,00 alle 18,30. Il bando si chiuderà alle ore 12,00 del 31 ottobre 2011. Le domande andranno presentate sempre in Comune al Servizio Patrimonio Immobiliare, che è aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,00, il martedì dalle 16,00 alle 18,30 e il sabato dalle 9,30 alle 12,00. Per la consegna delle domande sarà necessario prendere appuntamento con i funzionari incaricati entro il 21 ottobre, chiamando il numero 02-93527245 che sarà attivo a partire dal 5 settembre, giorno di pubblicazione del bando.

L’operazione edilizia, che era stata approvata in giunta lo scorso 19 luglio, prevede la stipula di una convenzione con il Consorzio Sansovino Residence in base alla quale il Consorzio si impegna a realizzare duecento alloggi di edilizia economica popolare. Il 60 per cento degli appartamenti verrà venduto a prezzi convenzionati ai soggetti in possesso dei requisiti determinati dal bando mentre il restante 40 per cento verrà ceduto in locazione ventennale con facoltà per il locatario di riscattare la proprietà; questa formula, nota come patto di futura vendita, permette anche a chi non ha un capitale iniziale per l’acquisto della casa di pagare un canone di affitto che, alla fine dei vent’anni, verrà a tutti gli effetti computato come un anticipo già pagato nel caso l’inquilino volesse riscattare la proprietà.

“Sono particolarmente soddisfatto di questa iniziativa – dice il sindaco Gianluigi Fornaro – perché realizza uno dei punti che facevano parte del mio programma elettorale. Il bando è un reale e valido sostegno a tutti i giovani e alle fasce più deboli della cittadinanza che sul libero mercato non avrebbero la possibilità di acquistare la propria casa. Mi riferisco in particolar modo alla possibilità che offre loro il patto di futura vendita che, pagando una cifra comparabile a un affitto, permetterà loro dopo vent’anni di capitalizzare quanto hanno versato come canone per l’acquisto a titolo definitivo dell’abitazione. Credo sia anche importante l’arco temporale perché la maggior parte di queste iniziative dura otto anni e in un tempo così breve la cifra da versare a saldo rimane comunque alta. In vent’anni di affitto con la formula del riscatto, invece, il capitale versato è importante e conseguentemente la cifra da pagare per acquisire il pieno diritto di proprietà dell’immobile si riduce sensibilmente. Voglio anche sottolineare come questa operazione, sia per la vendita convenzionata che per il patto di futuro acquisto, è caratterizzata dalla massima trasparenza. Una volta determinate le persone in possesso dei requisiti richiesti dal bando, infatti, le assegnazioni degli alloggi tra gli aventi diritto non verrà fatta in maniera discrezionale ma attraverso una procedura che prevede esclusivamente il sorteggio”.