Home Dal Comune

Agevolazioni per gli affitti

02 settembre 2010 – Visto il perdurare degli effetti della crisi economica, la Giunta prova a venire in soccorso dei cittadini meno abbienti con la delibera n.141 del 31-08-2010 che istituisce lo Sportello Comunale Affitto 2010. In pratica il Comune attraverso lo Sportello Affitto andrà a erogare dei contributi per ridurre l’incidenza sul reddito dei nuclei familiari in condizione economica disagiata dei contratti di affitto già stipulati per l’anno 2010 con un regolare contratto di locazione. Le risorse per finanziare il bando deriveranno da appositi fondi nazionali e regionali integrati dal Comune con risorse proprie.

Tra i requisiti necessari per accedere al contributo ci sono la stipula pregressa di un contratto di affitto per l’anno 2010 di un immobile utilizzato come residenza anagrafica e abitazione principale e la cittadinanza italiana o di uno stato della Comunità Europea. Il bando è aperto anche ai cittadini extracomunitari purchè in possesso di una serie di requisiti quali il possesso di carta di soggiorno o di permesso di soggiorno almeno biennale, l’esercitare anche in modo continuativo un’attività di lavoro subordinato o autonomo e avere la residenza in Italia da almeno dieci anni o, alternativamente, in Lombardia da cinque.

Ovviamente a queste condizioni si aggiungono anche i requisiti economici necessari per accedere al contributo. Testualmente il bando dice che “Ai fini della determinazione dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) – fsa il nucleo familiare è composto dal richiedente medesimo, dai soggetti considerati a suo carico ai fini IRPEF e dai componenti la famiglia anagrafica ai sensi dell’art. 4 del d.p.r. n. 223/1989, vale a dire un insieme di persone legate da vincoli di matrimonio e non separate legalmente, parentela, affinità, adozione, tutela o da vincoli affettivi, che abitano e sono residenti nell’unità immobiliare oggetto del contratto di locazione”.

In pratica per determinare se e in che misura il cittadino ha diritto al contributo, si fa ricorso a una tabella che per ogni Classe ISEE-fsa determina quale è percentualmente il Canone Sopportabile (CS). La quota erogata dallo Sportello Comunale Affitto 2010 sarà la differenza tra il Canone Sopportabile e il Canone Integrato che viene definito come l’importo del canone annuo indicato nel contratto di locazione (fino a un massimo di 7.200 euro) più le spese accessorie (fino a un massimo di 516 euro).

Il bando e la modulistica possono essere ritirati presso lo Sportello del Cittadino in Via Roma 2 dal 1 settembre al 20 ottobre 2010. Lo Sportello del Cittadino è aperto dal lunedì al sabato dalle 8,30 alle 12,00; nella sola giornata del martedì lo sportello è aperto anche al pomeriggio dalle 16,00 alle 18,30.

Per avere informazioni in merito al bando e per la consegna della modulistica compilata sarà necessario fissare un appuntamento con l’Ufficio Gestione Patrimonio Immobiliare (tel. 02-93527211 e 02- 93527286). L’ufficio è in Via Roma 2 ed è aperto al pubblico il martedì, mercoledì e giovedì dalle 8,30 alle 12,00.