Home Dal Comune

Anche Arese “Piazza contro l’azzardo”

22 gennaio 2014 – L’amministrazione aresina ha deciso di aderire alla mobilitazione per la raccolta firme “1.000 piazze contro l’azzardo”, dando seguito alla mozione approvata all’unanimità dal Consiglio Comunale lo scorso 26 settembre. Sabato 25 gennaio, quindi, dalle ore 9,00 alle ore 12,00, presso il mercato saranno presenti assessori e consiglieri comunali che raccoglieranno le firme per dire no alle slot machine e far conoscere i rischi del gioco patologico. A scendere in piazza sono stati invitati, accanto alla giunta, consiglieri di maggioranza e minoranza, a testimonianza che l’impegno per regolamentare il gioco d’azzardo, impedire l’accesso al gioco ai minorenni e assistere i giocatori patologici, è comune a tutti gli schieramenti politici. Arese non è nuova a iniziative a contrasto del gioco d’azzardo, e già nel 2011 il consiglio comunale aveva votato all’unanimità due mozioni che, di fatto, rendevano quasi impossibile l’apertura di altre sale giochi sul territorio comunale, oltre a quella all’epoca esistente (leggi qui).

“Con il sostegno di tutto il Consiglio comunale – commenta il sindaco Michela Palestra – abbiamo già sottoscritto il Manifesto contro il gioco d’azzardo promosso da Terre di Mezzo e Legautonomie, una proposta di legge di iniziativa popolare per regolamentare il gioco d’azzardo e tutelare i cittadini. Il nostro impegno continua e chiediamo il sostegno anche dei nostri cittadini. Gli strumenti normativi attuali sono insufficienti e non ci permettono di limitare lo sviluppo di queste attività, se non in prossimità di luoghi sensibili, come le scuole o i centri per giovani e anziani. Viste le pesanti ricadute sui costi sociali della comunità e viste le criticità legate al gioco d’azzardo, come dipendenze, situazioni di indebitamento, infiltrazioni mafiose ed evasione fiscale, considero fondamentale contrastare questo fenomeno nel nostro territorio”.

Dopo l’appuntamento di sabato prossimo, la raccolta firme proseguirà fino al 10 marzo presso l’Ufficio Elettorale di via Caduti 4 e presso lo Sportello del Cittadino presso il Municipio negli orari di apertura al pubblico.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese