Home Dal Comune

Arrivano i fondi per l’affitto per chi è in difficoltà

03 settembre 2013 – In tempi di crisi economica basta poco per ritrovarsi in difficoltà. Il Comune di Arese ha quindi istituito un fondo di integrazione del canone di locazione per i nuclei familiari che si trovano in una situazione di “grave disagio economico” o che devono affrontare le cosiddette “morosità incolpevoli”. In pratica per chi, senza particolare colpa se non quella di non avere entrate economiche sufficienti, non riesce a pagare l’affitto. Secondo quanto previsto dal bando, Il nucleo familiare richiedente deve risiedere nel Comune di Arese e non deve essere proprietario di un alloggio adeguato nell’ambito regionale. I contributi ottenibili possono arrivare fino a un massimo di mille euro per chi si trova in grave disagio economico e fino a 1.500 euro per chi è invece in una situazione di morosità incolpevole. In entrambi i casi i requisiti per ottenere il contributo sono comunque molto stringenti: bisogna infatti avere un ISEE-FSA (l’indicatore della situazione economica) non superiore a 4.131,66 euro o, se vi sono presenti nello stesso nucleo familiare redditi derivanti da due pensioni al minimo, non superiore a 8.263,31 euro.

Le richieste di accesso a questo fondo di sostegno possono essere presentate fino al prossimo 31 ottobre presso lo Sportello Affitto 2013 del Comune. Bando e modulistica sono disponibili a questo indirizzo web oppure sono ritirabili in forma cartacea presso lo Sportello del Cittadino di via Roma 2 (piano terra) da lunedì a sabato dalle 8.30 alle 12.00 e il martedì anche dalle 16.00 alle 18.30. Per avere maggiori informazioni o per consegnare la modulistica compilata è invece possibile fissare un appuntamento presso l’Ufficio Patrimonio immobiliare di via Roma 2, secondo piano. Gli appuntamenti possono essere fissati nelle giornate di martedì, mercoledì e giovedì dalle 8.30 alle 12.00. Informazioni telefoniche al numero 02 93527211.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese