Home Dal Comune

Corsi di musica, al via le iscrizioni ma…

29 agosto 2012 – L’amministrazione comunale ha aperto le pre-iscrizioni per l’anno scolastico 2012-2013 ai corsi della Civica Scuola di Musica. L’effettivo svolgimento delle lezioni è però subordinato a due condizioni e cioè il raggiungimento di un numero minimo di settanta iscritti e il reperimento di una sede dove svolgere le lezioni. La Civica Scuola di Musica, infatti, teneva i suoi corsi alla media Silvio Pellico che ora, per i ben noti fatti legati ai lavori di ristrutturazione e di bonifica degli ambienti dalla possibile presenza di amianto, non è agibile e non lo sarà ancora per diversi mesi. Il Comune sta comunque valutando diversi spazi alternativi e ha garantito che darà tempestiva informazione circa l’evolversi della situazione. A cambiare potrebbe anche essere la gestione dei corsi stessi, per l’assegnazione della quale l’amministrazione comunale ha pubblicato un bando pubblico che gli interessati a partecipare alla gara dovranno consegnare entro il 17 settembre.

Le persone che volessero, invece, iscriversi ai corsi, che probabilmente avranno inizio nel mese di novembre, lo potranno fare compilando il modulo di pre-iscrizione predisposto dall’amministrazione (scarica qui), che andrà fatto pervenire entro il 28 settembre al Comune. Il modulo completato in tutte le sue parti potrà essere inviato per posta elettronica agli indirizzi [email protected] o [email protected], oppure inviato per fax al numero 02-93580465 o consegnato a mano presso il Servizio Eventi Culturali, la Biblioteca comunale o lo Sportello del Cittadino.
Tra gli strumenti che sarà possibile studiare ci sono pianoforte, viola, violino, chitarra, flauto dolce (per bambini) e traverso, clarinetto, violoncello, tromba, trombone, basso tuba, canto lirico, saxofono, canto, basso elettrico, tromba e trombone jazz, chitarra elettrica, batteria. Sono infine previsti diversi livelli didattici che vanno da quello amatoriale fino a quello professionale.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.