Home Dal Comune

Definite aliquote per l’acconto Tasi

22 maggio 2015 – Il consiglio comunale ha approvato le aliquote 2015 relativamente all’acconto della Tassa per i Servizi Indivisibili (Tasi) e per l’Imposta Municipale Propria (la cosiddetta Imu). I tributi andranno versati in due rate, la prima con scadenza 16 giugno e la seconda con scadenza 16 dicembre. Per quanto riguarda l’acconto Tasi, in attesa del consolidamento delle definitive modalità del tributo e del definitivo conguaglio, l’amministrazione ha definito per giugno un’aliquota unica per tutti i fabbricati, pari al 2,1 per mille. Tale aliquota deriva dalla stima di un fabbisogno di bilancio in relazione ai servizi indivisibili, da coprire mediante la Tasi, pari a 7.278.204,47 euro. Anche per l’anno 2015 saranno confermate le detrazioni relative all’abitazione principale pari a 100 euro per i nuclei familiari con Isee uguale o inferiore a 15 mila euro.

La cifra di 7.278.204,47 euro di costo dei servizi indivisibili del nostro Comune è ripartita in 12 voci, le più significative delle quali sono i Servizi scolastici ed educativi (1.760.780 euro), i Servizi sociali (1.689.530 euro), Biblioteca e cultura (737.696 euro), Ufficio Tecnico – Urbanistica, arredo urbano e gestione territorio (686.085 euro), Servizi di polizia locale (548.900 euro), Illuminazione pubblica (515.000 euro) e Cura del verde pubblico (468.000 euro).

Per quanto riguarda l’Imu l’imposizione è stata fissata al 4,5 per mille per l’aliquota ridotta per abitazione principale, per l’aliquota per abitazioni e relative pertinenze affittati con contratto a canone concordato e per le unità immobiliari e pertinenze annesse, adibite ad abitazione principale dei soci di cooperative edilizie a proprietà indivisa. Alle sale cinematografiche sarà applicata un’aliquota del 7,6 per mille mentre a tutti gli altri fabbricati e alle aree edificabili dll’8,1 per mille.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese